Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Bardolino rosso

La degustazione dei vini "Bardolino rosso"

bardolino-degustazione

Le Caratteristiche del vino Bardolino rosso

Il Bardolino è un vino piacevole al colore, all’olfatto e al palato, di media struttura e tannicità, elegante. E’ versatile, adatto a primi piatti di struttura, anche con sughi a base di carne o verdure, risotti, piatti di portata a base di carni rosse e bianche, come il coniglio al forno.

Colorerosso
Tipo vinofermo
Strutturaleggero
Qualitàfine
Temperatura di servizio14-16°C, 18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso classico

La degustazione del vino Bardolino rosso

E’ consigliabile l’apertura della bottiglia di Bardolino un po’ prima della degustazione. Utilizzare un calice di dimensioni medio-grandi, baloon o a luce ampia per permettere la diffusione dei profumi. Temperatura di degustazione 16-18°C, salvo versioni di Bardolino superiore particolarmente strutturate per cui si consigliano un paio di gradi in più..

Esame visivo

Il Bardolino si presenta di colore rubino chiaro, a volte tendente al cerasuolo, è un vino di media consistenza.

 
Rosso rubino Abbastanza consistente

Esame olfattivo

Al naso le varie tipologie di Bardolino si caratterizzano per i sentori fruttati con note di fragole di bosco, ciliegie e melograno e note floreali di violetta. Rosa appassita e geranio nelle versioni più complesse, accompagnate da note speziate e di erbe aromatiche.

 
intenso complesso Floreale Fruttato
Riconoscimenti olfattivi

Esame gustativo

Al palato il Bardolino solitamente si presenta fresco, di buona acidità e sapidità, morbido e con tannino gentile. Di buona persistenza, con ricordi freschi e fruttati.

 
fresco Tannini abbastanza morbidi giovani Tannini di trama abbastanza fitta

Abbinare il vino Bardolino rosso

Il Bardolino, nelle sue espressioni “piene” si abbina perfettamente con la classica cucina italiana. Con i primi piatti a base di pasta con condimento di carne, di pesce o di verdure, con i risotti, con i ravioli,con le lasagne al forno. Si abbina con le zuppe di legumi, e in particolare con la pasta e fagioli veneta. Si sposa con le carni bianche alla griglia, le carni al forno, le carni in umido. Nella zona d’origine è compagno del tradizionale bollito misto. Sul lago di Garda, il Bardolino nelle sue versioni più leggere si beve da sempre col pesce di lago: è eccellente ad esempio con il risotto con la tinca o con l’anguilla alla griglia. Tradizionalmente accompagna anche un tipico piatto veneto a base di pesce: polenta e baccalà (stoccafisso).

 
Antipasti a base di carne Antipasti con salumi Primi piatti a base di carne Piatti di pasta a base di carne Piatti di pasta con salumi Risotti di pesce Primi piatti con erbe o verdure Piatti di pasta con erbe o verdure Risotti con verdure Zuppe e minestre di verdura Secondi piatti con funghi Carni bollite o marinate Carni crude Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carni bianche Portate di pesce al forno o alla griglia
>

Argomenti correlati


  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino

  • Il Blog di Quattrocalici

    lieviti indigeni e lieviti selezionati

    Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

    lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...