La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Corvina

Il vitigno Corvina

    Il vitigno Corvina ha origini poco chiare e comunque abbastanza recenti (i primi riferimenti sono del 1600) che lo fanno ritenere originario della Valpolicella. Deve il suo nome con tutta probabilità alla intensa colorazione degli acini, molto scura, quasi nera. La Corvina rientra nella composizione di uno dei più grandi vini Italiani, l’Amarone della Valpolicella. La Corvina è diffusa in tutto il Veronese, ma è presente anche in Lombardia nella zona del Garda.  Raramente è vinificato in purezza, ed entra in percentuali elevate nei vini della Valpolicella, Bardolino e Garda orientale.

    Corvina

    Informazioni generali sul vitigno Corvina

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Famiglia vitigniCorvine
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato regioniLombardia

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Grappolo compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1 ala.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, con buccia Buccia molto pruinosa e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Corvina è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è Caldo, Fruttato, tannico.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        lieviti indigeni e lieviti selezionati

        Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

        lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...