Le ricette e i vini abbinati di Quattrocalici

Fonduta alla savoiarda

e i suoi vini in abbinamento

Vai alla pagina di ricerca "Ricette e Vini in abbinamento"›
Fonduta alla savoiarda

Fonduta alla savoiarda - Ingredienti

600 g di di formaggio groviera,4 bicchieri di vino bianco secco,1 cucchiaino di fecola di patate,1 bicchierino di kirsch,pancarré,1 spicchio di aglio,sale,pepe

Fonduta alla savoiarda - Preparazione

Strofinate con uno spicchio d'aglio l'interno di una pentola di terracotta o quella dell'apposito servizio da fonduta. Dopo aver privato la groviera della crosta, tagliatela a cubetti, raccoglieteli nella pentola profumata all'aglio, coprite con il vino e lasciate riposare 3 ore. In una tazzina amalgamate la fecola con il Kirsch. Ponete il recipiente con il formaggio sul fuoco e fate scaldare a calore moderato mescolando in continuazione. Quando il formaggio è del tutto sciolto, incorporatevi lentamente il composto fecola-Kirsch e mescolate ancora sino a ottenere una omogenea crema vellutata di media densità. Prima di ritirare il recipiente regolate con moderazione il sale e il pepe. Servite subito la fonduta in tegamini tenuti in caldo con dadini o con triangolini di pane leggermente tostato.

Fonduta alla savoiarda - Vini in Abbinamento

I vini in abbinamento per il piatto "Fonduta alla savoiarda" selezionati dai Sommeliers di Quattrocalici

Altri Vini consigliati in abbinamento al piatto Fonduta alla savoiarda

Quattrocalici propone in abbinamento con il piatto Fonduta alla savoiarda anche altre tipologie di vino che meritano di essere provate.
Tipologia vinoColore vinoTipo vino
Squinzano DOC rosso novellorossofermo
Taurasi DOCGrossofermo
Leverano DOC Negroamaro rosso riservarossofermo
Falerno del Massico DOC rossorossofermo
Teroldego Rotaliano DOC superiore e superiore riservarossofermo
Chianti Rufina DOCGrossofermo
Collina Torinese Barbera DOCrossofermo
Garda Colli Mantovani Cabernet DOCrossofermo
Bardolino classico superiore DOCGrossofermo
Barbera d’Asti DOCGrossofermo
Rosso Orvietano o Orvietano rosso DOC Pinot nerorossofermo
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Fuminrossofermo
Siracusa DOC rossorossofermo
Bagnoli di sopra o Bagnoli rosso DOCrossofermo
Sannio DOC Sant’Agata dei Goti rosso riservarossofermo
Valtellina rosso DOCrossofermo
Bramaterra riserva DOCrossofermo
Val d’Arno di sopra DOC Merlotrossofermo
Sannio DOC Guardia Sanframondi o Guardiolo rosso riservarossofermo
Menfi DOC Sangioveserossofermo
Breganze Pinot nero DOCrossofermo
Colli Berici Barbarano rosso o Barbarano DOCrossofermo
Sannio DOC Guardia Sanframondi o Guardiolo Aglianico-Piedirossorossofermo
Romagna DOC Sangioveserossofermo
Irpinia DOC sottozona Campi Taurasinirossofermo
Matera DOC Primitivorossofermo
Candia dei Colli Apuani DOC Barsaglina o Massarettarossofermo
Controguerra DOC Cabernetrossofermo
Lamezia DOC Greco nerorossofermo
Colli Euganei Merlot DOCrossofermo
Chianti Colline Pisane DOCGrossofermo
Val d’Arno di sopra DOC rossorossofermo
Riviera Ligure di Ponente DOC Rosseserossofermo
San Severo DOC Uva di Troia o Nero di Troiarossofermo
Alto Adige o dell’Alto Adige Cabernet DOCrossofermo
Irpinia DOC rossorossofermo
Montello e Colli Asolani Rosso DOCrossofermo
Breganze Rosso DOCrossofermo
Sicilia DOC Nero d’Avola – Syrahrossofermo
Chianti Montespertoli DOCGrossofermo
Colli Martani DOC Sangiovese riservarossofermo
Valli Ossolane DOC rossorossofermo
Etna DOC rosso riservarossofermo
Elba DOC rossorossofermo
Coste della Sesia DOC Croatinarossofermo
Sant’Antimo DOC Merlotrossofermo
Erice DOC Frappatorossofermo
Barbera d’Alba DOCrossofermo
Campi Flegrei rosso novello DOCrossofermo
Amelia DOC Ciliegiolo riservarossofermo
>

Argomenti correlati