La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Bosco e i suoi vini

    Il vitigno Bosco è coltivato in Liguria, nella zona di Genova e delle Cinque Terre. Le sue origini sono tanto antiche quanto incerte. L’ipotesi più accreditata è che esso sia autoctono delle Cinque Terre, e che il suo nome ricordi le colline boscose che le caratterizzano. Un’altra ipotesi è che la sua origine sia invece genovese, e che il nome Bosco derivi dal bosco situato nel parco della villa dei Marchesi Durazzo a Genova. Il vitigno Bosco concorre all’uvaggio per la produzione del famoso passitoCinque Terre Sciacchetrà“. Il Bosco è un vitigno tra i più importanti viticoltura ligure. Il vitigno prende anche altri nomi come Bosco Bianco del Genovese, Madea e Bosco Bianco di Savona, comunque la sua diffusione non sembra oltrepassare i confini regionali della Liguria.

    bosco vitigno

    Nelle Cinque Terre i terrazzamenti di terreno strappati alla montagna si prestano ottimamente per ospitare il vitigno Bosco, che sia adatta ai terreni collinari ed è produttivo anche in situazioni di esposizione non del tutto favorevoli. La ventilazione costiera contribuisce a mantenere asciutte queste porzioni di terra, rendendole ideali alla viticoltura, per quanto “eroica”, viste le difficoltà nell’accesso ai terreni e nel trasporto delle uve durante la vendemmia. Una delle curiosità del Bosco come vitigno è non sembra esistere vinificato in purezza.  Infatti la sua vinificazione avviene tradizionalmente in mescolanza con altre uve locali (Albarola, Bianchetta e Vermentino) e addirittura sembra che i caratteri organolettici del vino da sola uva Bosco siano praticamente sconosciuti.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Bosco

      Il vitigno Bosco è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca bianca della regione Liguria, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 92 ha.
      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Superfice vitata nazionale92 ha
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato regioniLiguria

      Bosco - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Bosco sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Bosco ha Foglia media, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Bosco ha Grappolo molto spargolo, Spargolo, Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo conico.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Bosco ha acini dimensione media, di forma Acini elissoidali, con buccia Buccia pruinosa, spessa e di colore rosa, verde-gialla.

      Bosco - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Bosco sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Bosco è di colore Giallo paglierino.

      Bosco - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Bosco le caratteristiche principali sono:
      Predilige climaClima secco
      Predilige posizioneZone collinari
      ProduttivitàProduttività elevata, Produttività irregolare
      Tipo allevamentoPergola

      Bosco - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Bosco risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

      Argomenti correlati


      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

        My Wines - Quaderno di Degustazione