La guida ai vitigni di Quattrocalici

Cabernet Franc

Il vitigno Cabernet Franc e i suoi vini

cabernet franc vitigno

Il vitigno Cabernet franc ha origine nella zona della Gironda (Bordeaux), in Francia. Viene utilizzato spesso assieme al Cabernet-Sauvignon e al Merlot per dare vita a quello che viene chiamato “Taglio Bordolese“. Il Cabernet franc preferisce suoli sabbiosi e pietrosi o a tendenza calcarea (in genere presenti nel Bordolese, dove il vitigno sta però perdendo posizioni nella composizione delle cuvée a vantaggio del Cabernet Sauvignon). Il Cabernet Franc è anche diffuso in tutto il Nord America, in Cile e Argentina, Sudafrica, Australia e Nuova Zelanda. L’Italia è stata considerata per molto tempo una delle patrie del Cabernet Franc, anche se recentemente si è scoperto che gran parte delle migliaia di ettari in Veneto e Lombardia sono in realtà Carmenère.

Friuli-Venezia Giulia e Toscana sono le regioni italiane dove si producono i migliori Cabernet Franc in purezza, in particolare nella regione di Bolgheri dove l’uva è apprezzata per l’equilibrio e l’eleganza che porta ai vini.Il Cabernet franc resiste piuttosto bene ai climi rigidi ed è più precoce del Cabernet sauvignon, rispetto al quale è meno tannico, infatti per questo motivo lo si usa spesso per dare equilibrio ai vini. Dal punto di vista sensoriale, il Cabernet Franc è uno dei vini rossi più facili da riconoscere, anche da parte di chi si avvicina al mondo del vino. Infatti il suo alto contenuto di pirazine marca con inconfondibili tracce fumé e di peperone. Se l’uva ha raggiunto una maturazione eccellente il vino risulta elegante e screziato di eleganti note affumicate, altrimenti i richiami di peperone e pepe sono bruschi e rendono il vino molto verde e poco piacevole.

cabernet franc vitigno

Il vitigno Cabernet franc ha origine nella zona della Gironda (Bordeaux), in Francia. Viene utilizzato spesso assieme al Cabernet-Sauvignon e al Merlot per dare vita a quello che viene chiamato “Taglio Bordolese“. Il Cabernet franc preferisce suoli sabbiosi e pietrosi o a tendenza calcarea (in genere presenti nel Bordolese, dove il vitigno sta però perdendo posizioni nella composizione delle cuvée a vantaggio del Cabernet Sauvignon). Il Cabernet Franc è anche diffuso in tutto il Nord America, in Cile e Argentina, Sudafrica, Australia e Nuova Zelanda. L’Italia è stata considerata per molto tempo una delle patrie del Cabernet Franc, anche se recentemente si è scoperto che gran parte delle migliaia di ettari in Veneto e Lombardia sono in realtà Carmenère.

Friuli-Venezia Giulia e Toscana sono le regioni italiane dove si producono i migliori Cabernet Franc in purezza, in particolare nella regione di Bolgheri dove l’uva è apprezzata per l’equilibrio e l’eleganza che porta ai vini.Il Cabernet franc resiste piuttosto bene ai climi rigidi ed è più precoce del Cabernet sauvignon, rispetto al quale è meno tannico, infatti per questo motivo lo si usa spesso per dare equilibrio ai vini. Dal punto di vista sensoriale, il Cabernet Franc è uno dei vini rossi più facili da riconoscere, anche da parte di chi si avvicina al mondo del vino. Infatti il suo alto contenuto di pirazine marca con inconfondibili tracce fumé e di peperone. Se l’uva ha raggiunto una maturazione eccellente il vino risulta elegante e screziato di eleganti note affumicate, altrimenti i richiami di peperone e pepe sono bruschi e rendono il vino molto verde e poco piacevole.

vitigno cabernet franc
Cabernet Franc

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Cabernet Franc è uno dei  Vitigni internazionali a Bacca nera presenti principalmente nelle regioni Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 6314 ha.
Colore baccaBacca nera
Categoria vitigniVitigni internazionali
Regioni Italiane principaliTrentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia
Nazione o zona di origineBordeaux
Superfice vitata nazionale6314 ha
SinonimiCabernet
Anno di registrazione1970
Autorizzato provinceBari, Bolzano, Brindisi, Lecce, Taranto
Autorizzato regioniAbruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria
Raccomandato regioniSardegna
cabernet franc nel mondo
Cabernet Franc

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Cabernet Franc sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Cabernet Franc ha Foglia media, Foglia pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Cabernet Franc ha Grappolo mediamente compatto, Grappolo spargolo, Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2 ali.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Cabernet Franc ha acini Acini di dimensione media, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia molto pruinosa, Buccia consistente e di colore Buccia blu-nera.

Cabernet Franc

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Cabernet Franc sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Cabernet Franc è di colore Rosso rubino. Al palato è Erbaceo, Fruttato, tannico, di corpo.

Cabernet Franc

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Cabernet Franc le caratteristiche principali sono:
Cabernet Franc

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Cabernet Franc risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
DenominazioneTipo denominazioneRegione
Alto adige DOC sottozona Meranese di collinaSottozona DOCTrentino-Alto Adige
Alto adige DOC sottozona Santa MaddalenaSottozona DOCTrentino-Alto Adige
Alto adige DOC sottozona Val VenostaSottozona DOCTrentino-Alto Adige
Alto Adige o dell’Alto Adige DOCDOCTrentino-Alto Adige
Alto Livenza IGTIGTFriuli-Venezia Giulia, Veneto
Alto Mincio IGTIGTLombardia
Anagni IGTIGTLazio
Arcole DOCDOCVeneto
Arghillà IGTIGTCalabria
Atina DOCDOCLazio
Bagnoli di Sopra o Bagnoli DOCDOCVeneto
Bagnoli di Sopra o Bagnoli DOC sottozona ClassicoSottozona DOCVeneto
Barco Reale di Carmignano DOCDOCToscana
Basilicata IGTIGTBasilicata
Benaco Bresciano IGTIGTLombardia
Bolgheri DOCDOCToscana
Breganze DOCDOCVeneto
Calabria IGTIGTCalabria
Carmignano DOCGDOCGToscana
Carso DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Castel del Monte DOCDOCPuglia
Chianti DOCGDOCGToscana
Colli Aprutini IGTIGTAbruzzo
Colli Berici DOCDOCVeneto
Colli Cimini IGTIGTLazio
Colli del Sangro IGTIGTAbruzzo
Colli della Toscana Centrale IGTIGTToscana
Colli di Conegliano DOCGDOCGVeneto
Colli di Parma DOCDOCEmilia-Romagna
Colli Euganei DOCDOCVeneto
Colli Maceratesi DOCDOCMarche
Colli Pesaresi DOCDOCMarche
Colli Pesaresi DOC sottozona FocaraSottozona DOCMarche
Colli Tortonesi DOCDOCPiemonte
Colline Frentane IGTIGTAbruzzo
Colline Pescaresi IGTIGTAbruzzo
Colline Teatine IGTIGTAbruzzo
Collio Goriziano o Collio DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Conselvano IGTIGTVeneto
Controguerra DOCDOCAbruzzo
Corti Benedettine del Padovano DOCDOCVeneto
Costa Viola IGTIGTCalabria
Curtefranca DOCDOCLombardia
Daunia IGTIGTPuglia
del Vastese o Histonium IGTIGTAbruzzo
Emilia o dell’Emilia IGTIGTEmilia-Romagna
Forlì IGTIGTEmilia-Romagna
Friuli Annia DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Friuli Aquileia DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Friuli Colli Orientali DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Friuli Grave DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Friuli Isonzo o Isonzo del Friuli DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Friuli Latisana DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Friuli o Friuli Venezia Giulia DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
Frusinate o del Frusinate IGTIGTLazio
Garda Colli Mantovani DOCDOCLombardia
Garda DOCDOCLombardia, Veneto
Lazio IGTIGTLazio
Lipuda IGTIGTCalabria
Lison Pramaggiore DOCDOCVeneto, Friuli-Venezia Giulia
Locride IGTIGTCalabria
Marca Trevigiana IGTIGTVeneto
Marche IGTIGTMarche
Maremma Toscana DOCDOCToscana
Merlara DOCDOCVeneto
Mitterberg IGTIGTTrentino-Alto Adige
Monferrato DOCDOCPiemonte
Montecarlo DOCDOCToscana
Montecastelli IGTIGTToscana
Montello e Colli Asolani DOCDOCVeneto
Montello e Colli Asolani DOC sottozona VenegazzùSottozona DOCVeneto
Montello Rosso o Rosso del Montello DOCGDOCGVeneto
Montenetto di Brescia IGTIGTLombardia
Montescudaio DOCDOCToscana
Murgia IGTIGTPuglia
Palizzi IGTIGTCalabria
Pellaro IGTIGTCalabria
Piave DOCDOCVeneto
Provincia di Mantova IGTIGTLombardia
Puglia IGTIGTPuglia
Ravenna IGTIGTEmilia-Romagna
Riviera del Brenta DOCDOCVeneto
Roma DOCDOCLazio
Ronchi di Brescia IGTIGTLombardia
Rosso Orvietano o Orvietano Rosso DOCDOCUmbria
Rubicone IGTIGTEmilia-Romagna
Salento IGTIGTPuglia
San Ginesio DOCDOCMarche
Scilla IGTIGTCalabria
Sebino IGTIGTLombardia
Sicilia DOCDOCSicilia
Tarantino IGTIGTPuglia
Terre Aquilane o Terre de l’Aquila IGTIGTAbruzzo
Terre di Chieti IGTIGTAbruzzo
Trentino DOCDOCTrentino-Alto Adige
Trentino superiore DOCSottozona DOCTrentino-Alto Adige
Trevenezie IGTIGTFriuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino-Alto Adige
Val di Neto IGTIGTCalabria
Valdadige DOCDOCTrentino-Alto Adige, Veneto
Valdamato IGTIGTCalabria
Vallagarina IGTIGTTrentino-Alto Adige, Veneto
Valle d’Itria IGTIGTPuglia
Veneto IGTIGTVeneto
Veneto Orientale IGTIGTVeneto
Venezia DOCDOCVeneto
Venezia Giulia IGTIGTFriuli-Venezia Giulia
Verona o Provincia di Verona o Veronese IGTIGTVeneto
Vicenza DOCDOCVeneto

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.