L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Colli Euganei DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Colli Euganei DOC

La Denominazione

I Colli Euganei sono colline di origine vulcanica che si elevano nella pianura padana nei pressi delle città termali di Abano Terme Montegrotto Terme, in provincia di Padova, all’interno del Parco dei Colli Euganei, isola naturalistica di quasi 19.000 ha. L’altitudine alla quale si trovano la maggior parte dei vigneti varia da 50-300 metri, arrivando fino a sfiorare i 400. Il clima dei Colli Euganei è temperato, caratterizzato da condizioni termiche quasi mediterranee, inverni miti, estati calde e asciutte e buone escursioni termiche fra il giorno e la notte.

La zona, per la maggior parte collinare, consente ai produttori di scegliere per ogni tipologia di vitigno le esposizioni e le giaciture più idonee a far risaltare le qualità specifiche. Infatti, a seconda dell’esposizione “più o meno fresca”, la scelta enologica cambia passando da uve destinate a vini bianchi, a base spumante o a uve per vini, sia bianchi che rossi, giovani e fruttati nei terreni ad esposizione  prevalentemente a nord, ad uve per ottenere vini più strutturati e riserve per i versanti a sud. La combinazione tra natura del terreno e fattori climatici fanno dei Colli Euganei un territorio altamente vocato alla produzione di vini di pregio.

La presenza più antica della vite e del vino nella zona dei Colli Euganei risale all’epoca romana. Tra il IX e il X secolo sono testimoniate le coltivazioni della vite in molti comuni dei Colli Euganei. Dopo il 1850 vengono introdotti nell’area dei Colli Euganei i vitigni internazionali Merlot e Cabernet, che si sono ambientati alle condizioni pedoclimatiche della zona. Nel 1969 i vini dei Colli Euganei hanno ottenuto il riconoscimento della “DOC Colli Euganei” . Il continuo miglioramento e caratterizzazione qualitativa di una tipologia di Moscato giallo, il “Fior d’Arancio”, ha portato al riconoscimento della DOCG Colli Euganei Fior d’Arancio.

I vini rossi sono caratterizzati da un colore rosso rubino più o meno intenso, con riflessi violacei, talvolta granati con l’invecchiamento. Il profumo è fragrante, caratteristico, intenso. A seconda dei vitigni si possono riscontrare sentori di frutti rossi, ciliegia, frutta matura, note speziate, erba fresca o secca, tabacco o di tostato. I vini rossi dei Colli Euganei presentano un’ottimale maturazione fenolica, che, grazie anche ad un ottimale rapporto tra zuccheri e acidi, permette di ottenere vini caratterizzati da elevata struttura, un grande equilibrio fra le diverse componenti e
un’elevata morbidezza al palato.

I vini di varietà a bacca bianca come il Moscato, il Serprino, il Pinello, lo Chardonnay  offrono produzioni contenute dal punto di vista quantitativo associate ad elevate gradazioni zuccherine e buoni equilibri acidi. La maturazione delle uve è buona. I vini ottenuti sono caratterizzati da profumi floreali, di frutta e di crosta di pane fresco. I vini bianchi giovani presentano un carattere fresco molto apprezzato specialmente dai consumatori più giovani.

Tra i vini bianchi aromatici, il Moscato, molto caratteristico della zona, presenta un peculiare equilibrio di estratti e zuccheri e vengono esaltate le note di pesca, banana, citronella geranio, salvia, rosa. Non a caso la zona di produzione è tra le rare zone viticole nel Veneto dove si ottengono le massime espressioni dei moscati nei quali, a seconda della tipologia di suolo e delle esposizioni, vengono esaltate le note di pera, banana, citronella, geranio, salvia, rosa.

Dettagli della denominazione

Creata nel1969
RegioneVeneto
ProvinciePadova
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino