La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Moscato bianco e i suoi vini

    Il vitigno Moscato bianco è un’uva aromatica diffusa in quasi tutta la penisola italica ed una delle più importanti per superficie vitata. Appartiene alla grande famiglia dei Moscati, vitigni aromatici il cui nome deriva da “muscum“, muschio, il cui aroma caratteristico si ritrova nell’uva e che probabilmente corrisponde all’anathelicon moschaton dei Greci o all’uva apiana nell’antica Roma. Corrisponde al vitigno francese Muscat à petit grains laddove il termine francese musquè viene correttamente tradotto come “aromatico”. Il Moscato bianco ha moltissimi sinonimi, per lo più in riferimento ai vini che se ne producono o alle diverse zone di produzione in tutta Italia. I principali sono:  Moscadello di Montalicino, Moscato di Canelli, Moscato di Trani, Moscato d’Asti, Moscato di Siracusa, Moscato di Sorso Sennori e Weisser Muskateller in Alto Adige.

    moscato bianco vitigno

    In Piemonte il Moscato bianco è di gran lunga il vitigno a bacca bianca più intensamente coltivato e uno dei principali in molti comuni delle province di Cuneo, Asti e Alessandria. È presente, anche se sporadicamente, in molte altre zone viticole piemontesi, comprese le aree montane e pedemontane. Nel resto d’Italia, è conosciuto e utilizzato per la produzione di vini aromatici in Valle d’Aosta, Oltrepò Pavese, Toscana, Puglia, Sicilia e Sardegna. La sua coltura all’estero è diffusa in tutto il mondo vitivinicolo. Il Moscato bianco è un vitigno molto versatile, i cui vini vengono suddivisi in tre grandi categorie: i vini secchi e aromatici, molto freschi e beverini, i vini dolci frizzanti come lo spumante Asti DOCG, oppure le vendemmie tardive e i vini passiti dolci da dessert. I vini del Moscato bianco sono vini molto aromatici, leggeri ed eleganti, dotati di buona freschezza, con note floreali e di agrumi e salvia. Sono che non hanno mai una struttura mastodontica, anzi, si contraddistinguono per la loro leggerezza. Sono vini eleganti, con ottima acidità e una mineralità appena accennata. L’Asti Spumante si contraddistingue per la bevibilità, mentre il Moscato bianco passito di cui una delle massime espressioni è il Moscato di Loazzolo DOC, è un vino totalmente diverso, mieloso, maturo, con una dolcezza che a volte assume tratti viscosi e note marcate di frutta candita e  fiori che appassiti.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Moscato bianco

      Il vitigno Moscato bianco è uno dei  Vitigni aromatici a Bacca bianca della regione Piemonte, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 11.500 ha.
      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni aromatici
      Superfice vitata nazionale11.500 ha
      Famiglia vitigniMoscati
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato regioniAbruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Sicilia, Toscana, Umbria
      Osservazione provinceVicenza
      Raccomandato regioniSardegna, Valle d’Aosta

      Moscato bianco - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Moscato bianco sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Moscato bianco ha Foglia media, Pentagonale, Pentalobata, Trilobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Moscato bianco ha Grappolo compatto, Grappolo mediamente compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo conico. Ali nel grapppolo: 1 ala.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Moscato bianco ha acini dimensione media, di forma Sferoidale, con buccia Buccia poco pruinosa e di colore verde-gialla.

      Moscato bianco - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Moscato bianco sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Moscato bianco è di colore Giallo paglierino. Al palato è Aromatico, Fragrante, fresco.

      Moscato bianco - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Moscato bianco le caratteristiche principali sono:
      Richiede potaturaPotatura corta
      ProduttivitàProduttività elevata, Produttività regolare
      Tipo allevamentoPotatura a bassa espansione
      Sensibilità conosciuteParassiti
      Resistente aClima caldo

      Moscato bianco - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Moscato bianco risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Abruzzo DOCDOCAbruzzo
      Arghillà IGTIGTCalabria
      Asti DOCGDOCGPiemonte
      Asti DOCG sottozona CanelliSottozona DOCGPiemonte
      Asti DOCG sottozona Santa Vittoria d’AlbaSottozona DOCGPiemonte
      Asti DOCG sottozona StreviSottozona DOCGPiemonte
      Basilicata IGTIGTBasilicata
      Benevento o Beneventano IGTIGTCampania
      Cagliari DOCDOCSardegna
      Calabria IGTIGTCalabria
      Campania IGTIGTCampania
      Castel San Lorenzo DOCDOCCampania
      Colli Aprutini IGTIGTAbruzzo
      Colli Cimini IGTIGTLazio
      Colli del Sangro IGTIGTAbruzzo
      Colli di Salerno IGTIGTCampania
      Colli Etruschi Viterbesi o Tuscia DOCDOCLazio
      Colli Euganei DOCDOCVeneto
      Colli Piacentini DOCDOCEmilia-Romagna
      Colli Piacentini DOC sottozona Monterosso val d’ArdaSottozona DOCEmilia-Romagna
      Colli Piacentini DOC sottozona Trebbianino Val TrebbiaSottozona DOCEmilia-Romagna
      Colline Frentane IGTIGTAbruzzo
      Colline Pescaresi IGTIGTAbruzzo
      Colline Teatine IGTIGTAbruzzo
      Conselvano IGTIGTVeneto
      Costa Viola IGTIGTCalabria
      Daunia IGTIGTPuglia
      del Vastese o Histonium IGTIGTAbruzzo
      Dugenta IGTIGTCampania
      Elba DOCDOCToscana
      Epomeo IGTIGTCampania
      Forlì IGTIGTEmilia-Romagna
      Frusinate o del Frusinate IGTIGTLazio
      Golfo del Tigullio-Portofino o Portofino DOCDOCLiguria
      Lazio IGTIGTLazio
      Lipuda IGTIGTCalabria
      Loazzolo DOCDOCPiemonte
      Locride IGTIGTCalabria
      Marca Trevigiana IGTIGTVeneto
      Marche IGTIGTMarche
      Molise o del Molise DOCDOCMolise
      Moscadello di Montalcino DOCDOCToscana
      Moscato di Sardegna DOCDOCSardegna
      Moscato di Sardegna DOC sottozona GalluraSottozona DOCSardegna
      Moscato di Sardegna DOC sottozona Tempio Pausania o TempioSottozona DOCSardegna
      Moscato di Sorso-Sennori DOCDOCSardegna
      Moscato di Trani DOCDOCPuglia
      Murgia IGTIGTPuglia
      Noto DOCDOCSicilia
      Oltrepò Pavese DOCDOCLombardia
      Paestum IGTIGTCampania
      Palizzi IGTIGTCalabria
      Pellaro IGTIGTCalabria
      Piemonte DOCDOCPiemonte
      Pompeiano IGTIGTCampania
      Provincia di Pavia IGTIGTLombardia
      Puglia IGTIGTPuglia
      Ravenna IGTIGTEmilia-Romagna
      Riviera Ligure di Ponente DOCDOCLiguria
      Riviera Ligure di Ponente DOC sottozona TaggiaSottozona DOCLiguria
      Rubicone IGTIGTEmilia-Romagna
      Salento IGTIGTPuglia
      Sannio DOCDOCCampania
      Sannio DOC sottozona Guardia Sanframondi o GuardioloSottozona DOCCampania
      Sannio DOC sottozona Sant’Agata dei GotiSottozona DOCCampania
      Sannio DOC sottozona SolopacaSottozona DOCCampania
      Sannio DOC sottozona Solopaca classicoSottozona DOCCampania
      Sannio DOC sottozona TaburnoSottozona DOCCampania
      Scilla IGTIGTCalabria
      Sicilia DOCDOCSicilia
      Siracusa DOCDOCSicilia
      Strevi DOCDOCPiemonte
      Tarantino IGTIGTPuglia
      Terre Aquilane o Terre de l’Aquila IGTIGTAbruzzo
      Terre di Chieti IGTIGTAbruzzo
      Terre di Veleja IGTIGTEmilia-Romagna
      Terre Tollesi o Tullum DOCDOCAbruzzo
      Val di Neto IGTIGTCalabria
      Val Tidone IGTIGTEmilia-Romagna
      Valdamato IGTIGTCalabria
      Valle d’Aosta DOC sottozona Chambave-MuscatSottozona DOCValle d’Aosta
      Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOCDOCValle d’Aosta
      Valle d’Itria IGTIGTPuglia
      Vicenza DOCDOCVeneto
      Trevenezie IGTIGTFriuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino-Alto Adige

      Argomenti correlati