L’ATLANTE DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE di Quattrocalici

Abruzzo DOC

La Denominazione

La zona geografica della denominazione DOC Abruzzo comprende l’intera fascia collinare costiera e pedemontana della regione Abruzzo che, nella zona centrale, si amplia verso l’interno per includere a nord l’altopiano dell’Alto Tirino, a nord-ovest la Valle Subequana, a sud la Valle Peligna e a sudovest la Valle Roveto. Il vitigno Montepulciano è alla base del vino rosso Abruzzo DOC poiché deve concorrere alla sua costituzione per almeno l’80%. Il vino bianco Abruzzo DOC ha invece come base il Trebbiano Abruzese (min. 50%) molto diffuso su tutto il territorio cui possono aggiungersi altri vitigni sempre a bacca bianca non aromatici coltivati in regione. I passiti e gli spumanti invece devono essere ottenuti per la maggior parte da un numero  limitato di vitigni bianchi o rossi, tipici del territorio. I vini varietali (con la specificazione del vitigno) provengono invece rigorosamente da vitigni autoctoni ed alcuni addirittura esclusivi del territorio della denominazione  (Cococciola e Montonico) e devono essere ottenuti utilizzando almeno l’85% del vitigno di riferimento.

Quindi tutti i vitigni prescelti per i vini della DOC Abruzzo possono considerarsi come “varietà autoctone” abruzzesi e le loro peculiarità si estrinsecano appieno sia nei vini bianco e rosso, sia nei passiti e spumanti, ma soprattutto nei vini con indicazione del vitigno, esitati sia nella versione “base” sia in quella “superiore” (che deve presentare un grado alcolico leggermente superiore, una maggiore struttura e complessità rispetto al base). In particolare, il vino rosso presenta un colore rubino intenso, con lievi sfumature violacee, colore che tende al granato con l’invecchiamento, l’odore tipico dei frutti rossi, il sapore è secco, giustamente tannico. I vini bianchi sono invece di colore giallo paglierino
più o meno carico, con sentori floreali e fruttati, buona struttura ed acidità piuttosto sostenuta che conferisce al vino freschezza, eleganza e piacevolezza. I passiti presentano caratteri tipici legati per i bianchi in modo particolare alla presenza di moscati o malvasie, i rossi invece per la presenza del Montepulciano, che riesce a conferire ai vini grande complessità olfattiva, morbidezza, eleganza ed armonia. Molto caratterizzati sono anche gli spumanti, in particolare il rosè a base Montepulciano, che si presentano con una ottima struttura acidica, perlage fine e persistente, profumi e sapori tipici della lunga rifermentazione in bottiglia.

Abruzzo DOC

La Denominazione nei dettagli

Abruzzo doc cartina
Creata nel2010
RegioneAbruzzo
ProvincieChieti, L’Aquila, Teramo, Pescara
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino
Abruzzo DOC

Il Disciplinare della denominazione

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Abruzzo DOC, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare.
Abruzzo DOC

I Vitigni della Denominazione

Nella tabella riportiamo i vitigni che rientrano nella composizione ampelografica delle tipologie di vino della denominazione Abruzzo DOC. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole varità della Guida ai Vitigni d’Italia di Quattrocalici.
Abruzzo DOC

Le Tipologie Vini della Denominazione

I disciplinari delle denominazioni di origine dei vini prevedono una o più “Tipologie di vino” coperte nell’ambito della stessa denominazione. La tabella riporta tutte le tipologie previste dalla denominazione Abruzzo DOC, ottenute vinificando le uve dei vitigni autorizzati nell’ambito della stessa denominazione. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole tipologie di vino, nelle quali si possono trovare tutti i dettagli relativi ai procedimenti di vinificazione e alle caratteristiche organolettiche dei vini.
Abruzzo DOC

Le Cantine nel territorio della Denominazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.