La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Riesling Italico e i suoi vini

    Il vitigno Riesling Italico, nonostante il nome, si dice sia di origine francese, e da qui in seguito approdato in Germania ed in molti altri paesi del centro Europa. Il suo nome in tedesco è Welschriesling, dove il prefisso “Welsch-” , letteralmente “di origine latina”, può essere estensivamente interpretato come “italiano” (da cui Riesling Italico) ma anche “francese”, e stava a sottolineare la differenza con il Riesling originario, ossia quello Renano. La sua diffusione in Italia è decisamente posteriore, probabilmente in epoca postfilosserica, ma comunque non prima dell’inizio del ‘900, in quanto anteriormente a tale periodo non si trova alcuna testimonianza relativa alla presenza di questo vitigno nella penisola. Si dice sia stato importato nelle regioni del nord-est d’Italia durante il dominio austroungarico, proveniente dalla zona della attuale Repubblica Ceca. Notevoli sono le differenze tra il Riesling renano e il Riesling italico, sia dal punto di vista ampelografico (grappolo e foglia) che per quanto riguarda il vino ottenuto, che nel caso del Riesling italico è più beverino, se confrontato con i toni più aristocratici del Riesling renano. L’uvaggio dei due, in qualsivoglia proporzione, dà sempre risultati di gran classe.

    Riesling Italico
    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Riesling Italico

      Il vitigno Riesling Italico è uno dei  Vitigni internazionali a Bacca bianca della regione Friuli-Venezia Giulia, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a .
      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni internazionali
      SinonimiRiesling, Riesling Italico
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato provinceBari, Bolzano, Brindisi, Caserta, Foggia, Lecce, Taranto, Trento
      Autorizzato regioniAbruzzo, Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna, Toscana, Umbria
      Raccomandato regioniPiemonte

      Riesling Italico - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Riesling Italico sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Riesling Italico ha Foglia media, Orbicolare, Intera, Trilobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Riesling Italico ha Grappolo compatto, Grappolo corto, Grappolo cilindrico. Ali nel grapppolo: 1 ala.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Riesling Italico ha acini dimensione media, piccoli, di forma Sferoidale, con buccia sottile, Buccia consistente, Buccia pruinosa e di colore verde-gialla.

      Riesling Italico - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Riesling Italico sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Riesling Italico è di colore Giallo paglierino con riflessi verdolini. Al palato è Fruttato, Minerale, fresco.

      Riesling Italico - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Riesling Italico le caratteristiche principali sono:
      Epoca maturazioneMaurazione media
      VigoriaVigoria moderata
      ProduttivitàProduttività discreta, Produttività irregolare
      Sensibilità conosciuteSiccità
      Resistente aGelo

      Riesling Italico - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Riesling Italico risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Abruzzo DOCDOCAbruzzo
      Alto adige DOC sottozona Meranese di collinaSottozona DOCTrentino-Alto Adige
      Alto adige DOC sottozona Santa MaddalenaSottozona DOCTrentino-Alto Adige
      Alto adige DOC sottozona TerlanoSottozona DOCTrentino-Alto Adige
      Alto adige DOC sottozona Val VenostaSottozona DOCTrentino-Alto Adige
      Alto Adige o dell’Alto Adige DOCDOCTrentino-Alto Adige
      Alto Livenza IGTIGTFriuli-Venezia Giulia, Veneto
      Alto Mincio IGTIGTLombardia
      Arghillà IGTIGTCalabria
      Bianco di Custoza o Custoza DOCDOCVeneto
      Bianco di Pitigliano DOCDOCToscana
      Calabria IGTIGTCalabria
      Colli Aprutini IGTIGTAbruzzo
      Colli Bolognesi DOCDOCEmilia-Romagna
      Colli del Sangro IGTIGTAbruzzo
      Colli di Rimini DOCDOCEmilia-Romagna
      Colli Martani DOCDOCUmbria
      Colli Pesaresi DOCDOCMarche
      Colli Tortonesi DOCDOCPiemonte
      Colli Trevigiani IGTIGTVeneto
      Colline Frentane IGTIGTAbruzzo
      Colline Pescaresi IGTIGTAbruzzo
      Colline Teatine IGTIGTAbruzzo
      Collio Goriziano o Collio DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
      Conselvano IGTIGTVeneto
      Costa Viola IGTIGTCalabria
      Daunia IGTIGTPuglia
      del Vastese o Histonium IGTIGTAbruzzo
      delle Venezie IGTIGTFriuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino-Alto Adige
      Emilia o dell’Emilia IGTIGTEmilia-Romagna
      Forlì IGTIGTEmilia-Romagna
      Friuli Isonzo o Isonzo del Friuli DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
      Friuli Latisana DOCDOCFriuli-Venezia Giulia
      Garda Colli Mantovani DOCDOCLombardia
      Garda DOCDOCLombardia, Veneto
      Garda DOC sottozona classicoSottozona DOCLombardia
      Langhe DOCDOCPiemonte
      Lipuda IGTIGTCalabria
      Locride IGTIGTCalabria
      Marca Trevigiana IGTIGTVeneto
      Marche IGTIGTMarche
      Merlara DOCDOCVeneto
      Mitterberg IGTIGTTrentino-Alto Adige
      Murgia IGTIGTPuglia
      Oltrepò Pavese DOCDOCLombardia
      Palizzi IGTIGTCalabria
      Pellaro IGTIGTCalabria
      Provincia di Mantova IGTIGTLombardia
      Provincia di Pavia IGTIGTLombardia
      Puglia IGTIGTPuglia
      Ravenna IGTIGTEmilia-Romagna
      Riviera del Garda Bresciano o Garda Bresciano DOCDOCLombardia
      Roccamorfina IGTIGTCampania
      Rubicone IGTIGTEmilia-Romagna
      Salento IGTIGTPuglia
      Scilla IGTIGTCalabria
      Tarantino IGTIGTPuglia
      Terre Aquilane o Terre de l’Aquila IGTIGTAbruzzo
      Terre del Volturno IGTIGTCampania
      Terre di Chieti IGTIGTAbruzzo
      Terre Lariane IGTIGTLombardia
      Torgiano DOCDOCUmbria
      Trentino DOCDOCTrentino-Alto Adige
      Trentino superiore DOCSottozona DOCTrentino-Alto Adige
      Val di Neto IGTIGTCalabria
      Val Tidone IGTIGTEmilia-Romagna
      Valdadige DOCDOCTrentino-Alto Adige, Veneto
      Valdamato IGTIGTCalabria
      Vallagarina IGTIGTTrentino-Alto Adige, Veneto
      Valle d’Itria IGTIGTPuglia
      Veneto Orientale IGTIGTVeneto
      Venezia Giulia IGTIGTFriuli-Venezia Giulia
      Verona o Provincia di Verona o Veronese IGTIGTVeneto
      Vicenza DOCDOCVeneto
      Riviera del Garda Classico DOCDOCLombardia

      Argomenti correlati


      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

        My Wines - Quaderno di Degustazione