L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Colli Martani DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Colli Martani DOC

La Denominazione

La Colli Martani DOC si colloca a sud di Perugia, in Umbria. I vigneti sono situati a nord-est e sud-ovest delle montagne che vanno da Bettona a Massa Martana. La zona è storicamente importante per il vino, fin dall’epoca degli Etruschi, che stabilirono i primi collegamenti stradali, facendo sì che i vini di questa regione fossero tenuti in grande considerazione nel corso dei secoli.

Le condizioni ambientali della zona nonché l’impostazione del vigneto e la sua gestione, consentono di raggiungere l’indice di maturazione ottimale, definito per le uve bianche come tenore di acidità, concentrazione alcolica eprofilo aromatico primario e secondario. Per i vini rossi, oltre a quanto già detto per i bianchi, la gestione ed il controllo della fermentazione malolattica e l’introduzione di una fase di maturazione in legno e successivo finissaggio in bottiglia che comporta, per le varie tipologie di vini, un arricchimento di aromi
speziati, derivanti dal legno, e floreali-fruttati potenzialmente presenti nelle uve e originati con appropriati interventi in fase di fermentazione-macerazione. Il territorio e l’ ambiente pedo-climatico creano le premesse per la produzione anche della tipologia spumante, in quanto parte dei vigneti sono ad altitudini oltre i 400 metri, quindi con condizioni che consentono di mantenere i valori e le tonalità di acidità, grado zuccherino ed aromi propri di questa tipologia. Anche i passiti vedono delle condizioni climatiche favorevoli per il loro ottenimento in quanto il mese di settembre e l’ inizio di ottobre, climaticamente temperati, consentono un buon preappassimento dell’ uva sulla pianta, che viene poi completato in locali idonei. La varietà di uva interessata da questa pratica (Vernaccia) si adatta perfettamente all’appassimento in questa zona, infatti l’ andamento climatico prevalente consente la migliore espressione delle naturali potenzialità zuccherine ed aromatiche.

Il Colli Martani Bianco di base è basato sul Trebbiano , che con il Grechetto è il vitigno emblema di quasi tutti i vini bianchi Umbri. Entrambe queste varietà possono anche essere presenti come vini varietali nella Colli Martani DOC, accanto a Chardonnay , Sauvignon Riesling. Il Colli Martani Rosso si basa invece su un blend di uve Sangiovese (almeno il 50%) e  Montepulciano. Come per le varietà bianche, anche questi due vitigni del vino rosso base hanno le loro tipologie vinificate in purezza, così come per il Merlot . Il periodo di invecchiamento standard per i vini rossi nelle versioni con menzione riserva è di 24 mesi. Una tipologia dei Colli Martani DOC degna di attenzione è il Grechetto di Todi. Il Grechetto di Todi rappresenta una sottospecie ddel Grechetto, che prende il nome dal comune di Todi a sud-ovest dei Colli Martani. Le sue basse rese significano vini particolarmente concentrati. Il Grechetto di Todi non è vinificato solamente in purezza, ma anche per aggiungere struttura e ricchezza agli altri bianchi della DOC Colli Martani.

 

Dettagli della denominazione

Creata nel1988
RegioneUmbria
ProvinciePerugia
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino