LE PROVINCE DEL VINO DELLA REGIONE PUGLIA

La provincia di Taranto e i suoi vini

provincia taranto vino
Vigneti di Primitivo a Manduria (TA) Image: Depositphotos.com

La provincia di Taranto è una delle sei province della regione Puglia. La provincia di Taranto ha una superficie di 2.467 kmq e conta 585.000 abitanti. La sua densità abitativa è di 237 ab./kmq.

La provincia di Taranto costituisce un ponte geografico e culturale tra la vicina Basilicata, la Puglia e il Salento. Il suo territorio è in gran parte pianeggiante e per il resto collinare. Il clima è tipicamente mediterraneo, caratterizzato da inverni miti ed estati calde e afose con temperature spesso molto alte.

Per quanto riguarda il vino, in provincia di Taranto si trova la quarta delle DOCG regionali e sette delle ventotto DOC della Puglia.

La Primitivo di Manduria Dolce Naturale DOCG  vede il suo vino prodotto con il vitigno Primitivo. Si tratta di un rosso dolce prodotto mediante arresto della fermentazione mediante filtrazione o alcolazione, derivato nel 2011 dalla Primitivo di Manduria DOC, che esisteva già dal 1974. La DOCG è in comune con  la provincia di Brindisi.

La Primitivo di Manduria DOC, da cui è derivata la Primitivo di Manduria Dolce Naturale DOCG, comprende un vino rosso, anche in tipologia riserva. La DOC è condivisa con la provincia di Brindisi.

La denominazione Aleatico di Puglia DOC è riservata al vino, di diversi livelli di dolcezza, prodotto con i vitigni Aleatico (85%), accompagnato eventualmente da Negro Amaro, Malvasia nera di Lecce, Malvasia nera di Brindisi e Primitivo. La denominazione è condivisa con le province di Brindisi, Bari, Foggia e Lecce.

La Colline Joniche Tarantine DOC, è una delle denominazioni più recenti della regione. Costituita nel 2008, è dedicata ai vini  prodotti con i vitigni Chardonnay, Verdeca, Cabernet sauvignon e Primitivo, nelle tipologia Bianco, anche spumante, Rosato, Novello, Rosso, anche superiore, Verdeca e Primitivo, anche superiore e liquoroso-dolce naturale.

I vini della Lizzano DOC si producono con i vitigni Negro Amaro, Montepulciano, Sangiovese, Bombino nero, Pinot nero, Malvasia nera di Brindisi, Malvasia nera di Lecce, Trebbiano toscano, Chardonnay, Pinot bianco, Bianco di Alessano e Sauvignon. I vini sono presenti nelle tipologie Bianco, anche spumante e frizzante, Rosso, anche novello e frizzante, Rosato, anche novello, frizzante e spumante, Negroamaro rosso e rosato e Malvasia nera.

La Martina o Martinafranca DOC è la più antica della provincia, risale al 1969, ed è riservata al vino bianco prodotto con i vitigni Verdeca, Bianco di Alessano, Fiano, Bombino bianco e Malvasia bianca. La DOC è condivisa con le province di Bari e Brindisi.

La Negroamaro di Terra d’Otranto DOC è dedicata al vitigno Negro Amaro ed è la più recente della provincia in quanto creata nel 2011. I vini sono presenti nelle tipologie rosso, anche riserva e Rosato, anche spumante e frizzante. La DOC è condivisa province di Brindisi e Lecce.

Infine, la denominazione Terra d’Otranto DOC, si riferisce ai vini prodotti con i vitigni Chardonnay, Negro amaro, Primitivo, Malvasia nera di Lecce, Malvasia nera di Brindisi, Malvasia nera di Basilicata, Chardonnay, Malvasia bianca, Malvasia bianca di Candia, Malvasia bianca lunga, Fiano, Verdeca e Aleatico. Prevede le tipologie Bianco, anche spumante, Rosso, anche in riserva, Rosato, anchespumante e frizzante, Chardonnay, Malvasia bianca, Fiano, e Verdeca, tutte e quattro anche frizzante, Aleatico, Malvasia nera e Primitivo. La DOC è condivisa con le province di Brindisi e Lecce.

La provincia di Taranto e i suoi vini

Le Denominazioni del vino nella provincia di Taranto

La provincia di Taranto come tutte le province d’Italia, vanta un numero rilevante di denominazioni di origine dedicate al vino. Di seguito l’elenco completo, che riporta anche le altre province di ciascuna denominazione, quando presenti.

La Guida Vini di Quattrocalici per la provincia di Taranto

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.