Il Glossario del vino di Quattrocalici

rosato

Colore del vino

vini rosati

Vino rosato o rosé

Per Vini rosati o rosé, intendiamo i vini prodotti a partire da vitigni a bacca nera, che abbiano compiuto una macerazione caratterizzata da un tempo di contatto molto breve con le bucce e i vinaccioli, in modo che il rilascio delle sostanze colorate e dei tannini in esse contenute sia avvenuto soltanto parzialmente. Alcuni vini rosati, soprattutto spumanti, possono essere anche ottenuti mediante assemblaggio di vini base ottenuti da vitigni a bacca bianca e nera. Le caratteristiche organolettiche di un vino rosato sono di fatto intermedie tra quelle di un vino bianco e uno rosso. Partendo dal colore, nei vini rosati la sua intensità è determinata, come anche le altre caratteristiche sensoriali di questi vini, dalla capacità colorante intrinseca dei vitigni di base e dalla lunghezza del tempo di contatto dei mosti con le bucce. Dal punto di vista olfattivo, i vini rosati si esprimono con note declinate nel range dei fiori rossi, come rosa, viola, garofano, e sono meno intensamente fruttate di quelle dei vini rossi, con prevalenza, a volte, di sentori di fragola e melograno. Al palato la tannicità, sia pure presente, è molto meno marcata che nei vini rosati che nei  rossi, e la struttura è per solito più leggera. Alcuni vini rosati, soprattutto quelli del sud, più ricchi in estratti, vengono sottoposti a brevi invecchiamenti in legno, con risultati a volte sorprendenti.

Colore del vino

Argomenti correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.