L’ATLANTE DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE di Quattrocalici

Negroamaro di Terra d’Otranto DOC

La Denominazione

La Negroamaro di Terra d’Otranto DOC è una denominazione il cui territorio si trova a cavallo tra due tipologie di paesaggio: l’Arco Jonico e la penisola Salentina. Il nome Terra d’Otranto fu attribuito fin dal Medioevo all’insieme delle province di Lecce,Brindisi e Taranto: un’area omogenea fisicamente e culturalmente, che nel corso ditravagliate vicende storiche ha espresso fasi di unitarietà. Il vitigno Negromaro é di remota introduzione, le coltivazioni dell’area meridionale della Puglia infatti,sin dal VI secolo a.C., erano caratterizzate quasi unicamente da questo vitigno. Questo vitigno trova infatti il suo principale bacino viticolo nelle provincie di Brindisi e Lecce dove oggi rappresenta circa il 72% della superficie vitata. Due sono le forme di allevamento dei vigneti della DOC Negroamaro di Terra d’Otranto più utilizzati, ossia l’Alberello pugliese,un sistema di allevamento più anticamente diffuso nell’Italia meridionale e insulare e largamente diffuso anche in altre regioni a clima caldo-arido e la spalliera, che nell’ultimo ventennio ha soppiantato quello ad alberello infatti l’alberello pugliese, che oggi rappresenta al massimo il 20 % della superficie quando invece fino a gli anni ’80 nr rappresentava il 90%. La denominazione Negroamaro di Terra d’Otranto DOC comprende cinque tipologie di vini, un rosso base e un rosso riserva e tre rosati (fermo, frizzante e spumante). La millenaria storia vitivinicola della Puglia, dalla Magna Grecia al medioevo e fino ai giorni nostri viene attestata da numerosi documenti che provano la stretta connessione ed interazione esistente tra i fattori umani e la qualità e le peculiari caratteristiche del vino Negroamaro di Terra d’Otranto DOC. La storia vitivinicola della regione testimonia come l’intervento dell’uomo in particolare nel territorio della denominazione abbia, nel corso dei secoli, tramandato le tradizionali tecniche enologiche e di coltivazione della vite ed, le quali nell’epoca moderna e contemporanea sono state migliorate ed affinate, grazie all’indiscusso progresso scientifico e tecnologico, fino ad ottenere gli attuali rinomati vini.

Negroamaro di Terra d’Otranto DOC

La Denominazione nei dettagli

Negroamaro di Terra d'Otranto DOC cartina
Creata nel2011
RegionePuglia
ProvincieBrindisi, Lecce, Taranto
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino
Negroamaro di Terra d’Otranto DOC

Il Disciplinare della denominazione

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Negroamaro di Terra d’Otranto DOC, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare.
Negroamaro di Terra d’Otranto DOC

I Vitigni della Denominazione

Nella tabella riportiamo i vitigni che rientrano nella composizione ampelografica delle tipologie di vino della denominazione Negroamaro di Terra d’Otranto DOC. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole varità della Guida ai Vitigni d’Italia di Quattrocalici.
VitignoColore bacca
Negro Amaronegro amaro vitignoBacca nera
Negroamaro di Terra d’Otranto DOC

Le Tipologie Vini della Denominazione

I disciplinari delle denominazioni di origine dei vini prevedono una o più “Tipologie di vino” coperte nell’ambito della stessa denominazione. La tabella riporta tutte le tipologie previste dalla denominazione Negroamaro di Terra d’Otranto DOC, ottenute vinificando le uve dei vitigni autorizzati nell’ambito della stessa denominazione. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole tipologie di vino, nelle quali si possono trovare tutti i dettagli relativi ai procedimenti di vinificazione e alle caratteristiche organolettiche dei vini.
Negroamaro di Terra d’Otranto DOC

Le Cantine nel territorio della Denominazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.