Il Glossario del vino di Quattrocalici

Alberello

Sistemi di allevamento della vite

alberello allevamento vite

L’Alberello è la seconda forma di allevamento per diffusione in Italia, con oltre il 20% della superficie vitata totale. E’ una delle forme di allevamento più antiche, sviluppata inizialmente dai Greci e dai Fenici, ed è diffuso in tutto il bacino del mediterraneo. Adatto alle zone siccitose,  si adatta bene a qualsiasi clima e latitudine. L’alberello permette di ottenere grande produttività e contenuto zuccherino delle uve, cosa che lo rende la forma di allevamento ideale per i vigneti destinati a fornire uve da taglio. Sicilia, Puglia e Sardegna, seguite dalle altre regioni del sud Italia, sono le zone in cui l’Alberello è più diffuso. A seconda della zona di coltivazione, l’alberello prende forme e tipi di potatura diversi, corti, lunghi o misti e la densità di impianto è variabile, per quanto si presti anche a densità molto elevate. Per quanto riguarda la meccanizzazione, la forma della chioma la rende difficile per i trattamenti, mentre invece è adatto alla potatura meccanizzata. Per quanto riguarda la vendemmia, il limite maggiore dell’allevamento ad alberello si trova nella disposizione delle viti con basse distanze d’impianto, che ostacolano l’accesso alle macchine.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.