Il Glossario del vino di Quattrocalici

Casarsa

Sistemi di allevamento della vite

casarsa allevamento vite

Il Casarsa è una forma di allevamentocordone permanente orizzontale, potatura mista libera, vegetazione in parte libera ed in parte obbligata. In Italia il Casarsa è diffuso soprattutto nel Friuli-Venezia Giulia, con una superficie vitata di circa 17.000 ha, corrispondenti a più del 40% dei vigneti della regione e a poco meno del 2% a livello nazionale.

Tecnicamente, il Casarsa è derivato dal Sylvoz. Il tronco della vite viene allevato in verticale fino a circa 1,60 m e da qui parte un cordone orizzontale permanente con un numero di capi a frutto variabili in funzione della distanza d’impianto e della vigoria vegetativa del vitigno in questione. I capi a frutto sono piegati verso il basso, mentre la vegetazione verso l’alto. I vantaggi del Casarsa sono soprattutto per la facilità di automazione delle operazioni in vigna, mentre l’unico svantaggio è probabilmente la durata dell’impianto.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.