L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Colli Piacentini DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Colli Piacentini DOC

La denominazione Colli Piacentini DOC rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Emilia-Romagna. La denominazione Colli Piacentini DOC include le province di Piacenza ed è stata creata nel 1967. I vini della denominazione Colli Piacentini DOC si basano principalmente sui vitigni Malvasia di Candia aromatica, Moscato bianco, Trebbiano Romagnolo, Ortrugo, Bervedino, Sauvignon, Pinot nero, Barbera, Croatina, Bonarda, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Marsanne, Santa Maria, Melara. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Colli Piacentini DOC. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Colli Piacentini DOC.

La Denominazione

La zona di produzione dei vini Colli Piacentini DOC comprende la porzione dei territori collinari dei comuni di Agazzano, Alseno, Bettola, Bobbio, Borgonovo Val Tidone,Caminata (escluso le isole amministrative in provincia di Pavia),Carpaneto Piacentino,Castell’Arquato, Castel San Giovanni, Coli, Gazzola, Gropparello, Lugagnano val d’Arda, Nibbiano, Pecorara, Pianello Val Tidone, Piozzano, Ponte dell’Olio, Rivergaro, San Giorgio Piacentino, Travo, Vernasca, Vigolzone, Ziano Piacentino, in provincia di Piacenza.

La produzione attuale della Colli Piacentini DOC rispecchia la tradizione storica documentata sin dall’epoca romana di produzione di vini di qualità atti a tutte le mense in particolare a quelle ricche di condimenti che caratterizzano la gastronomia locale. Tutta la viticultura locale è collocata in area collinare particolarmente vocata in considerazione dell’esposizione e delle caratteristiche dei terreni utilizzati che comunque non superano ca. i 500 metri di altitudine.

I vini della Colli Piacentini DOC presentano caratteristiche che si possono dividere in due aree; per i vini rossi si ha un estratto non riduttore, un grado alcolico complessivo più alto rispetto ai vini bianchi che presentano valori leggermente inferiori. La buona fertilità dei terreni delle colline piacentine produce uve con elevato tenore di acido malico rendendoli idonei alla produzione in particolare di vini frizzanti, che per il territorio oggi costituiscono la maggior produzione. Tuttavia quanto sopra non pregiudica la produzione di vini fermi atti anche ad affinamenti più o meno lunghi.

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino