L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC

Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La Denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC

La zona vinicola della Valle d’Aosta DOC si identifica con il fondo valle pianeggiante dove scorre la Dora Baltea. L’orientamento dell’asse Est-Ovest della Dora Baltea determina l’esposizione dei versanti della valle principale: uno esposto a Sud “adret” e uno esposto a Nord “envers”. La scarsità di superfici idonee all’agricoltura ha spinto le popolazioni dell’arco alpino a rivolgere i propri sforzi verso i versanti soleggiati delle montagne dando vita alla costruzione di imponenti terrazzamenti.

La Denominazione di origine Valle d’Aosta DOC è stata riconosciuta nel 1971 e ha subito nel tempo delle modifiche, introducendo nuove varietà, la cui maggior parte sono autoctone. Tra i vitigni idonei alla produzione della DOC Valle d’Aosta, ben 7 sono autoctoni (Mayolet, Fumin, Cornalin, Petit rouge, Premetta, Vuillermin e Prié blanc), 2 sono tradizionali (Petite Arvine, Nebbiolo), mentre il Moscato bianco è storicamente coltivato nella zona di Chambave. Anche per i nuovi impianti vengono mantenute le forme tradizionali di allevamento e i sistemi di potatura tali da perseguire le migliori e razionali disposizioni sulle superfici della vite. Spesso vengono ancora utilizzate le pergole, strutturate in modo da consentire al minimo la dispersione del calore dal terreno e da sopportare il peso delle nevicate invernali.

I vini rossi della Valle d’Aosta DOC presentano aromi fruttati tipici dei vitigni di origine, che nelle versioni da affinamento sfumano in note speziate e balsamiche. Le tonalità vanno dal rubino più o meno intenso dei vini giovani fino al granato con riflessi aranciati delle versioni più mature di alcune varietà.Alla degustazione si presentano di moderata acidità, con buona struttura e con una discreta persistenza dei tannini che vanno dal molto morbido al leggermente amarognolo, a seconda dei vitigni.

I vini bianchi della Valle d’Aosta DOC si caratterizzano per tonalità che vanno dal giallo tenue con riflessi verdognoli al paglierino dorato; predominano, al palato, le sensazioni fruttate con note minerali anche importanti, caratteristiche dei terreni di origine sciolti e leggeri. L’olfatto è caratterizzato da note fruttate e floreali spesso molto intense, grazie alla forte escursione termica che caratterizza gli ambienti di coltivazione in quota. Per le versioni passito e vendemmia tardiva, le note fruttate lasciano il posto a percezioni di confettura e frutta secca molto nitide in un contesto di buona complessità con calde note di alcol e strutture importanti ed equilibrate allo stesso tempo.

I Dettagli della denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC

Il disciplinare della denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

I Vitigni della denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC

Nella tabella riportiamo i vitigni che rientrano nella composizione ampelografica delle tipologie di vino della denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole varità della Guida ai Vitigni d'Italia di Quattrocalici.

Le Tipologie vini della denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC

I disciplinari delle denominazioni di origine dei vini prevedono una o più "Tipologie di vino" coperte nell'ambito della stessa denominazione. La tabella riporta tutte le tipologie previste dalla denominazione Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC, ottenute vinificando le uve dei vitigni autorizzati nell'ambito della stessa denominazione. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole tipologie di vino, nelle quali si possono trovare tutti i dettagli relativi ai procedimenti di vinificazione e alle caratteristiche organolettiche dei vini.
Tipologia
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Arnad-Montjovet
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC bianco o blanc
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Blanc de Morgex et de La Salle
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Blanc de Morgex et de La Salle spumante o mousseux
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Blanc de Morgex et de La Salle vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Chambave
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Chambave Moscato o Muscat
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Chambave Moscato passito o Muscat flétri
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Chardonnay
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Chardonnay vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Cornalin
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Donnas
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Enfer d’Arvier
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Fumin
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Gamaret
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Gamay
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Mayolet
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Merlot
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Moscato bianco o Muscat petit grain
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Moscato bianco o Muscat petit grain vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Moscato bianco passito o Muscat petit grain flétri
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Müller-Thurgau
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Müller-Thurgau vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Nebbiolo
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Novello o Nouveau
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Nus
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Nus Malvoisie
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Nus Malvoisie passito o flétri
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Passito o Flétri
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Petit rouge
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Petite Arvine
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Petite Arvine vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Pinot bianco o Pinot blanc
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Pinot bianco o Pinot blanc vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Pinot grigio o Pinot gris
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Pinot grigio o Pinot gris vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Pinot nero o Pinot noir (vinificazione in rosso)
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Pinot noir (vinificazione in bianco)
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Prëmetta
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC rosato o rosé
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC rosso o rouge
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Syrah
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Torrette
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Traminer aromatico o Gewürztraminer
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Traminer aromatico o Gewürztraminer vendemmia tardiva o vendange tardive
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Traminer aromatico passito o Gewüztraminer flétri
Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOC Vuillermin

I Libri di Quattrocalici

my wines quaderno degustazione

My♥Wines

Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

conoscere il vino - il libro

Conoscere il Vino  - Il Libro

"Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino