La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Mayolet e i suoi vini

    Il vitigno Mayolet è riportato in Valle d’Aosta fin dalla fine del ‘700, per cui con buone ragioni si può ritenerlo un autentico autoctono valdostano. Il Mayolet occupa un areale di coltivazione piuttosto ampio, che si estende da Saint-Vincent ad Avise, sulla destra e sulla sinistra della Dora Baltea, e viene coltivato su pendii fino alla considerevole altitudine di 800 metri sul mare, assieme ad altre varietà della zona. E’ il più precoce degli autoctoni valdostani. Non si riportano vigneti di Mayolet in coltura specializzata ma le sue uve concorrono alla produzione di alcuni vini rossi della Valle d’Aosta DOC, per la cui composizione ne viene impiegato fino all’85%, con l’aggiunta del 15% di altre uve a bacca nera autorizzate per la Valle d’Aosta. E’ un vino dalle caratteristiche organolettiche peculiari, che necessita di un periodo di affinamento fino a cinque-sei mesi.

    mayolet vitigno

    Il vino ottenuto dal vitigno Mayolet ha colore rosso rubino che tende leggermente al granato e un profumo molto fine e delicato. Al palato il Mayolet risulta alquanto morbido con un tipico retrogusto amarognolo. Si abbina a pietanze molto semplici e non eccessivamente elaborate, quali carni bianche, formaggi più o meno maturi e salumi caratteristici della zona valdostana.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Mayolet

      Il vitigno Mayolet è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca nera della regione Valle d’Aosta, registrato ufficialmente dal 1981. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 7 ha.
      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Superfice vitata nazionale7 ha
      Anno di registrazione1981
      Autorizzato regioniValle d’Aosta

      Mayolet - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Mayolet sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Mayolet ha Foglia media, grande, Cuneiforme, Pentalobata, Trilobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Mayolet ha Grappolo compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico. Ali nel grapppolo: 0 o 1 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Mayolet ha acini dimensione media, piccoli, di forma Sferoidale, con buccia Buccia pruinosa, sottile e di colore blu-nera.

      Mayolet - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Mayolet sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Mayolet è di colore Rosso rubino. Al palato è morbido, di corpo.

      Mayolet - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Mayolet le caratteristiche principali sono:

      Mayolet - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Mayolet risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Valle d’Aosta o Vallée d’Aoste DOCDOCValle d’Aosta

      Argomenti correlati