Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Merlot

La degustazione dei vini "Merlot"

merlot degustazione vino

Le Caratteristiche del vino Merlot

I Merlot sono generalmente vini di corpo, con una discreta longevità e buona predisposizione all’affinamento in legno. A seconda della provenienza e dello stile del produttore, potremmo imbatterci in Merlot morbidi e di facile beva, ma anche in vini importanti, di lungo affinamento e grande struttura. Quindi è difficile proporre una regola generale, cercheremo di evidenziare i tratti comuni, marcatori dei vitigni, tenendo presente che la forbice “da…a…”, in termini di sensazioni, può risultare particolarmente ampia da un vino all’altro.

Colorerosso
Tipo vinofermo
Strutturadi corpo,
Qualitàfine
Temperatura di servizio16-18°C, 18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso classico

La degustazione del vino Merlot

Apriremo la bottiglia di Merlot da almeno un’ora prima della degustazione fino a diverse ore in caso di una vino di più lungo affinamento o che abbia trascorso un lungo periodo in cantina.  Utilizzare un calice di dimensioni medio-grandi, baloon o a luce ampia per permettere la diffusione dei profumi. Temperatura di degustazione, 16-20°C a seconda della tipologia degustata.

Esame visivo

I Merlot sono vini di colore rosso rubino deciso, cupo, qualche volta impenetrabile, altre volte, in prodotti a minore concentrazione, di maggiore brillantezza e trasparenza. Le sfumature possono variare dal violaceo per prodotti giovani e affinati in acciaio al granato per prodotti più affinati e di maggiore caratura. Quasi sempre buona la consistenza, essendo vini tendenzialmente di corpo e struttura.

 
intenso scuro Rosso rubino Consistente

Esame olfattivo

Al naso i Merlot sono vini intensi e complessi anche nelle versioni più semplici. Domina la nota fruttata, con sentori di ciliegia (marasche o amarene), tamarindo, ma anche lamponi e altri piccoli frutti di bosco. Sensazioni speziate (pepe, chiodi di garofano) sono spesso presenti, mentre note terziarie di cuoio, caffè e liquirizia caratterizzano le versioni affinate in recipienti di legno.

 
complesso Fruttato Speziato
Riconoscimenti olfattivi

Esame gustativo

I Merlot sono vini generalmente di buon corpo e strutturati. Il tannino è presente, deciso, ma la sua trama è in genere arrotondata e suadente, tende a fondersi armonicamente con la morbidezza derivante dalla struttura e con la sua presenza dona equilibrio e finezza ai vini. In genere sono vini persistenti, e lasciano ricordi coerenti con le sensazioni olfattive, più fruttati nei vini giovani, più eterei e speziati nelle riserve e in generale nei vini di maggiore struttura e più lungo affinamento.

 
Caldo Tannini marcati evoluti Tannini di trama fitta

Abbinare il vino Merlot

I Merlot sono vini versatili negli abbinamenti, con i tratti caratteristici dei vini rossi di corpo. A seconda dello stile del vino, gli abbinamenti passano dagli antipasti a base di salumi, ai primi piatti con sughi a base di carne, ma anche agli arrosti e ai piatti di piccola selvaggina, ai formaggi di media o più lunga stagionatura. Le versioni più strutturate, se sottoposte a lungo e paziente affinamento, sono particolarmente piacevoli anche come vini da meditazione.

 
Piatti di pasta a base di carne Formaggi stagionati Secondi piatti con funghi Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carne in umido o in tegame
>

Argomenti correlati


  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino

  • Il Blog di Quattrocalici

    lieviti indigeni e lieviti selezionati

    Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

    lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...