L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Breganze DOC


La Denominazione Breganze DOC

L’area di produzione della DOC Breganze è costituita dal bacino ad anfiteatro compreso tra i fiumi Astico e Brenta, il cui margine settentrionale confina con le aree montagnose delle prime pendici dell’Altopiano di Asiago. Il clima dell’area è molto favorevole alla coltivazione della vite e si caratterizza per la presenza di estati calde ma non afose e di inverni relativamente freddi, mentre le precipitazioni sono ripartite in modo omogeneo lungo l’anno.

La vite era presente nella zona della DOC Breganze sia in epoca preistorica che durante la dominazione romana, ma  trova le prime testimonianze scritte nel periodo della Repubblica di Venezia, durante il quale i vini di Breganze ed in particolare il Vespaiolo entrano nei racconti degli avvenimenti del tempo. Dopo la seconda Guerra Mondiale inizie il vero periodo di sviluppo vitivinicolo della zona con la messa a dimora di nuove barbatelle di Vespaiolo. In seguito è stato ottenuto il riconoscimento della DOC Breganze per i vini “Breganze Rosso”, “Breganze Cabernet”, “Breganze Pinot Nero”, “Breganze Bianco”, “Breganze Pinot Bianco”, Breganze Vespaiolo” ed altri, fino ad arrivare ai 16 i vini della DOC Breganze attuale. Dal 1995 la gamma dei vini è completata con il Torcolato, gemma enologica delle pedemontana vicentina.

L’emblema della denominazione Breganze è il vitigno Vespaiolo, vinificato in tre versioni, fermo, spumante e passito. In quest’ultimo caso prende il nome di Torcolato. L’uva Vespaiola deve il suo nome alla dolcezza dei suoi succhi, particolarmente amati dalle vespe.

Il vino Vespaiolo che se ne ottiene presenta un’interessante predisposizione all’invecchiamento ed è caratterizzato da un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli in gioventù, profumo di buona intensità, elegante e non aggressivo, con sentori floreali e fruttati come l’acacia e gli agrumi. In bocca presenta una
freschezza invidiabile per la presenza di una naturale acidità.

Il Torcolato è ottenuto dai grappoli appassiti di uva Vespaiola, si presenta
con un colore giallo oro carico, con fragranze che richiamano il miele e l’uva passa. Il suo gusto dolce-non dolce, armonico, vellutato, pieno e rotondo ricorda la frutta matura, il miele e l’uva sultanina. E’ un vino “da meditazione”, ottimo da solo ma eccellente a fine pasto con dolci secchi, dà il massimo sui formaggi erborinati.

In generale i vini bianchi della DOC Breganze sono caratterizzati da sentori fruttati, floreali e minerali che al palato si rivelano abbastanza freschi, sapidi e delicati.

L’area della denominazione si è dimostrata particolarmente vocata alla coltivazione dei vitigni internazionali a bacca rossa, in particolare il merlot e cabernet, che vi vengono coltivati fin dal diciassettesimo secolo, oltre al Pinot Nero che per le
caratteristiche organolettiche si erge tra i migliori d’Italia.

I vini rossi in generale evidenziano una interessante mineralità, una buona struttura, con morbidezza ed intensità notevoli, una colorazione dal rosso rubino al rosso mattone, al granato con l’invecchiamento. Il tenore alcolico e il corredo polifenolico sono elevati, ma ben bilanciati a favore di un ottimo equilibrio complessivo.

Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

I Dettagli della denominazione Breganze DOC

Creata nel1969
RegioneVeneto
ProvincieVicenza
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino

Il disciplinare della denominazione Breganze DOC

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Breganze DOC, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

I Vitigni della denominazione Breganze DOC

Nella tabella riportiamo i vitigni che rientrano nella composizione ampelografica delle tipologie di vino della denominazione Breganze DOC. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole varità della Guida ai Vitigni d'Italia di Quattrocalici.

Le Tipologie vini della denominazione Breganze DOC

I disciplinari delle denominazioni di origine dei vini prevedono una o più "Tipologie di vino" coperte nell'ambito della stessa denominazione. La tabella riporta tutte le tipologie previste dalla denominazione Breganze DOC, ottenute vinificando le uve dei vitigni autorizzati nell'ambito della stessa denominazione. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole tipologie di vino, nelle quali si possono trovare tutti i dettagli relativi ai procedimenti di vinificazione e alle caratteristiche organolettiche dei vini.

I produttori nel territorio della denominazione Breganze DOC

Nella tabella riportiamo l'elenco dei produttori di vino la cui cantina si trova all'interno del territorio di pertinenza della denominazione Breganze DOC. Per consultare l'elenco dei vini di ciascun produttore, seguire il link che porta alla pagina ad esso dedicata nella Guida Vini di Quattrocalici

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione