Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Ortrugo

La degustazione dei vini "Ortrugo"



La degustazione dei vini Ortrugo

L’Ortrugo esiste nelle tipologie tranquillo, frizzante e spumante. E’ un vino di facile ed immediata beva, particolarmente versatile negli abbinamenti, che sta riscontrando un interesse crescente tra appassionati e consumatori grazie alla sua unicità e ad un buon rapporto tra qualità e prezzo

Le Caratteristiche del vino Ortrugo

L’Ortrugo esiste nelle tipologie tranquillo, frizzante e spumante. E’ un vino di facile ed immediata beva, particolarmente versatile negli abbinamenti, che sta riscontrando un interesse crescente tra appassionati e consumatori grazie alla sua unicità e ad un buon rapporto tra qualità e prezzo

La degustazione del vino Ortrugo

Il vino Ortrugo in versione ferma o frizzante si degusta utilizzando un calice di dimensioni medie a luce sufficientemente larga per favorire la diffusione dei profumi. Temperatura di degustazione, 10°C. Per gli spumanti, usare flûtes per il servizio e calici più ampi per la degustazione, che si effettua al meglio ad una temperatura compresa tra i 6 e gli 8°C.

La Degustazione - Esame visivo

L'Ortrugo ha colore giallo paglierino tenue con riflessi verdolini. La spuma è fine ed avanescente per le versioni frizzanti, più persistente nell'Ortrugo spumente.
 
Giallo paglierino con riflessi verdolini Fini evanescenti

La Degustazione - Esame olfattivo

L'Ortrugo è caratterizzato da un profumo delicato e fragrante, con nette sensazioni fruttate di mela golden su un fine sottofondo floreale. Note lievitate fini ma non invasive accompagnano le versioni spumantizzate.
 
abbastanza complesso Floreale Fruttato
Riconoscimenti olfattivi

La Degustazione - Esame gustativo

Il sapore dell'Ortrugo è secco, fresco e di buona spaidità. La persistenza generalmente è buona e caratterizzata da un delicato retrogusto amarognolo.
 
fresco

L'Abbinamento con il cibo del vino Ortrugo

L'Ortrugo nelle versioni Frizzante e Spumante è un gradevole aperitivo. Si abbina alla coppa e agli altri salumi della tradizione Piacentina. Come vino tranquillo si abbina molto bene con antipasti magri, piatti a base di uova, ma anche con piatti delicati a base di pesce e formaggi freschi.
 
Antipasti con formaggi Antipasti con salumi Formaggi freschi
>

Argomenti correlati


  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino