Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Marzemino

La degustazione dei vini "Marzemino"

marzemino degustazione vini
Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La degustazione dei vini Marzemino

Le Caratteristiche del vino Marzemino

Il vitigno Marzemino consente di ottenere una gamma di tipologie diverse, anche in virtù del suo contenuto in tannini piuttosto modesto, accompagnato però da complessità olfattiva e struttura. A fianco delle versioni secche e ferme, che trovano le loro massime espressioni nei vini delle sottozone Isera e dei Ziresi della DOC Trentino e dei Colli di Conegliano, troviamo versioni spumantizzate e frizzanti sia secche che dolci e il famoso Refrontolo passito dei Colli di Conegliano, che rappresenta una delle più importanti espressioni di passito rosso a livello nazionale.

Degustazione guidata del vino Marzemino

Per il Marzemino fermo e secco, aprire la bottiglia almeno una mezz’ora prima della degustazione ed utilizzare un ampio calice e degustare a temperatura di circa 18°C. Nel caso di versioni spumantizzate o frizzanti sia secche che dolci, degustare a circa 8°C, così come per le versioni passite (Colli di Conegliano Refrontolo passito DOCG), usando in questo caso un bicchiere a stelo lungo.

Marzemino - La Degustazione - Esame visivo

I vini Marzemino presentano il tipico colore rosso rubino intenso, con riflessi violacei in gioventù e tendenza al granato che si accentua con l’invecchiamento. Di buona consistenza in generale, le versioni spumantizzate hanno spuma persistente con colorazione rosata.

 
I descrittori per l'esame visivo del Marzemino:
Rosso rubino Consistente

Marzemino - La Degustazione - Esame olfattivo

I vini Marzemino presentano in generale un profilo olfattivo intenso e complesso. Le gamme di profumazione vanno dal vinoso al fruttato, con sentori di mora e di ciliegia, presenti sia nelle versioni secche che in quella spumantizzate. Ampio all’olfatto il profilo del Refrontolo passito, e dei passiti di Marzemino in genere, con note di fragole e ciliege in confettura su di un sottofondo lievemente etereo.

 
I descrittori per l'esame olfattivo del Marzemino:
complesso Fruttato vinoso
I Riconoscimenti olfattivi per il Marzemino

Marzemino - La Degustazione - Esame gustativo

Caratteristica dei vini da Marzemino è la buona struttura, il calore e la morbidezza, accompagnati da una trama tannica appena percettibile, che completa il profilo gustativo senza interferire con la nota di persistente fruttosità che contraddistingue soprattutto le versioni passite, ma anche quelle spumantizzate.

 
I descrittori per l'esame olfattivo del Marzemino:
Caldo Tannini morbidi

L'Abbinamento con il cibo del vino Marzemino

Il Marzemino secco e fermo è ideale per accompagnare antipasti a base di salumi ed affettati, primi piatti con sughi di carne, carni rosse alla griglia. Le versioni spumantizzate dolci accompagnano al meglio crostate e pasticceria con confetture di frutta rossa o dolci a pasta lievitata. Per il passito la pasticceria secca, ma anche l’abbinamento con formaggi a lunga stagionatura può risultare interessante. Ottimo come vino da meditazione.

 
I tipi di portata in abbinamento per il Marzemino:
Antipasti con salumi Torte e crostate alla frutta Primi piatti a base di carne Formaggi erborinati Portate a base di carne arrosto o alla griglia
>

Argomenti correlati


  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione