Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Barbera

La degustazione dei vini "Barbera"

barbera-degustazione
Condividi questo contenuto sui socialShare on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La degustazione dei vini Barbera

La degustazione della Barbera. La Barbera è il vitigno piemontese per eccellenza, quello più diffuso, il cui vino rappresenta almeno la metà dell’intera produzione della regione. Se da una parte Barolo e Barbaresco fin dalle loro origini erano vini prodotti in piccole quantità, fatti per essere stappati dei giorni di festa o per essere regalati alle persone di riguardo, la Barbera era il vino di tutti i giorni, prodotto in grandi quantità e famoso per la sua robustezza e rusticità. Ai nostri giorni questo quadro però si è evoluto, e molte espressioni della Barbera sono vini fini ed eleganti, che pur nella loro tipicità, “baroleggiano”.

Le Caratteristiche del vino Barbera

La Barbera, a seconda della provenienza e dello stile di vinificazione può presentarsi sotto diverse tipologie anche molto dissimili tra loro. Dal vino fresco e vivace che pur presenta una componente di acidità e tannino che ne ricordano il carattere, alle versioni più importanti, strutturate, complete, a volte con importanti affinamenti in legno che presentano struttura, morbidezza e tannini levigati degni di un prodotto di livello elevato. Le zone storiche della Barbera sono il Monferrato, dove è nata, con la Nizza DOCG, la provincia d’Asti con la DOCG Barbera d’Asti e infine le Langhe con la DOC Barbera d’Alba.

  • La Barbera del Monferrato è tendenzialmente quella più leggera, con un’acidità pronunciata e note fruttate di ciliegia in evidenza.
  • Ad Asti la Barbera è invece di solito più potente e rotonda, minerale, più complessa e dal bouquet seducente.
  • Nella zona di Alba e nel Roero a fare la Barbera ha profumi ampi, un buon corpo, note di prugna e spezie e un’acidità marcata ma piacevole. Sulla sponda destra del Tanaro, nella zona del Barolo, è invece più densa, asciutta e strutturata, grazie ai suoli più pesanti, a base di argilla e calcare.
  • Nell’Oltrepò Pavese, siamo ormai in Lombardia e qui la Barbera compare sia nel Sangue di Giuda che nel Buttafuoco, vini caratteristici e vigorosi.
  • Nei Colli Piacentini la Barbera, assieme alla Croatina o alla Bonarda è alla base del Gutturnio, vino famoso per le versioni giovani e frizzanti, ma anche di riserve più strutturate e complesse.

Sta quindi al degustatore comprendere il prodotto con cui deve confrontarsi. Cercheremo qui di riportare i tratti comuni con riferimento alle caratteristiche attribuibili al vitigno base.

Colorerosso
Tipo vinofermo, frizzante
Strutturadi corpo
Qualitàfine
Temperatura di servizio18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso classico

Degustazione guidata del vino Barbera

Per la degustazione è consigliabile l’apertura della bottiglia di Barbera almeno un’ora prima della degustazione, fino a diverse ore in caso di un vino di più lungo affinamento o che abbia trascorso un lungo periodo in cantina. Si consiglia di utilizzare un calice di dimensioni medio-grandi, come un baloon o comunque a luce ampia, per permettere la diffusione dei profumi. La Temperatura di degustazione è di 16-18°C a seconda della tipologia degustata.

degustazione barbera servizio

Barbera - La Degustazione - Esame visivo

La Barbera si presenta solitamente di un colore rosso rubino cupo ed intenso, fino ad avere riflessi granati nelle versioni più mature. Luminoso ed in genere di buona consistenza.

degustazione barbera visivo

I descrittori per l'esame visivo del vino Barbera:

Rosso rubino con riflessi granati Consistente

Barbera - La Degustazione - Esame olfattivo

La Barbera è un vino piacevolissimo all’olfatto, dai netti profumi fruttati di frutta rossa, note floreali e quel tanto di spezie (liquirizia, pepe verde) da renderla intrigante.

degustazione barbera olfattivo

I descrittori per l'esame olfattivo del vino Barbera:

complesso Floreale Fruttato Speziato

I Riconoscimenti olfattivi per il vino Barbera

Barbera - La Degustazione - Esame gustativo

La Barbera ha buona tannicità ed acidità, fatto per cui questi vini venivano un tempo classificati come “rustici”. Con l’evolversi delle tecniche enologiche i diversi stili hanno prodotto vini da una parte giovani ed esuberanti, dall’altra più morbidi ed eleganti, in quest’ultimo caso  levigando i tannini con sapiente affinamento in legno (barriques o botti grandi a seconda dell’impostazione voluta dal produttore). La persistenza è in generale da buona a ottima (lunga o molto lunga) con ricordi fruttati e delicata tannicità (più aggressiva nei vini giovani).

degustazione barbera gustativo

I descrittori per l'esame gustativo del vino Barbera:

Rosso rubino con riflessi granati Consistente

L'Abbinamento con il cibo del vino Barbera

La Barbera è un vino dalla grande bevibilità. Una Barbera leggera è l’ideale per accompagnare i classici antipasti piemontesi, uno su tutti il vitello tonnato, ma anche con semplici salumi, lasagne o cannelloni, pietanze come bolliti e piatti di carne in genere. Le versioni di  Barbera più corpose, affinate in legno, si possono abbinare a piatti più elaborati come il risotto al tartufo, selvaggina, o a brasati, stufati e carni rosse al forno.

degustazione barbera abbinamenti

I tipi di portata in abbinamento per il vino Barbera:

Piatti di pasta a base di carne Carni bollite o marinate Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carne in umido o in tegame

I Libri di Quattrocalici

my wines quaderno degustazione

My♥Wines

Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

conoscere il vino - il libro

Conoscere il Vino  - Il Libro

"Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino