L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Gutturnio DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Gutturnio DOC

La denominazione Gutturnio DOC rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Emilia-Romagna. La denominazione Gutturnio DOC include le province di Piacenza ed è stata creata nel 2010. I vini della denominazione Gutturnio DOC si basano principalmente sui vitigni Barbera, Croatina. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Gutturnio DOC. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Gutturnio DOC.

La Denominazione

La zona di produzione della denominazione Gutturnio DOC è suddivisa in più comprensori in provincia di Piacenza, che comprendono totalmente il territorio collinare del comune di Ziano Piacentino e comprendono il territorio collinare parziale dei comuni di: Pianello Val Tidone, Borgonovo Val Tidone, Castel San Giovanni, Nibbiano, Agazzano, Piozzano, Gazzola, Vigolzone, Rivergaro, Ponte dell’Olio, Castell’Arquato, Carpaneto Piacentino, S.Giorgio Piacentino, Gropparello, Alseno, Lugagnano Val d’Arda e Vernasca. Le pendenze dei terreni vitati favoriscono la percolazione dell’acqua e la parziale disidratazione del suolo nel periodo di maturazione delle bacche, facilitando il deposito, negli acini, degli zuccheri e delle altre sostanze nobili della qualità. Le pendenze sono spesso ragguardevoli, per cui i costi di produzione risultano generalmente alti.

La denominazione prende il nome dal “Gutturnium“, il famoso vaso o boccale o coppa denominata riaffiorato, o meglio casualmente pescato, fra le sabbie limacciose del Po a Croce S. Spirito nel 1878, da un fortunato quanto ignaro pescatore. Il boccale d’argento originale riccamente lavorato, con manico, è tuttora conservato nel museo capitolino di Roma. Il Gutturnium può essere definito il primo taste-vin del mondo.

I vitigni Barbera e Bonarda fanno misurare indici di maturazione diversa soprattutto il funzione dell’esposizione e dell’altezza sul livello del mare. La frazione polifenolica delle uve e dei vini è funzione anche della tecnica colturale che prevede densità d’impianto medio-alte. Il vino Gutturnio delle zone più calde viene di norma presentato nelle versioni superiore o riserva grazie ad un maggior contenuto in alcool e della frazione polifenolica. Nelle zone più alte dove il contenuto in acidi è più elevato e la gradazione zuccherina delle uve è più contenute si ottengono vini base ideali per la rifermentazione per la produzione di Gutturnio frizzante.

Dettagli della denominazione

Creata nel2010
RegioneEmilia-Romagna
ProvinciePiacenza
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino
SottozoneGutturnio DOC sottozona Classico

Vitigni

VitignoColore bacca
BarberaBarberanera
CroatinaCroatinanera

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino