Pinot Grigio - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno pinot grigio

Il vitigno Pinot grigio

Il vitigno Pinot grigio è con tutta probabilità una mutazione genetica del Pinot nero. Appartiene al gruppo di vitigni cosidetti "internazionali", di origine francese ed ampiamente coltivati in tutto il mondo. In Italia è stato ampiamente coltivato, con produzioni di masse di assoluto rilievo, soprattutto in Trentino e nel Veneto, e per molti anni uno dei vini più "in voga" della produzione italiana. Il successo commerciale è stato comunque accompagnato da un notevole sviluppo qualitativo, e, per quanto riguarda la superficie coltivata, il suo sviluppo ha spesso comportato l'abbandono di specie più territorialmente vocate. Il suo colore è ramato, spesso è vinificato in bianco ma se vinificato a contatto con le bucce assume il naturale tono aranciato. Più di recente, soprattutto nel Collio, viene prodotto anche con leggera macerazione delle uve, dando dei risultati molto gradevoli e vini  vini fruttati, profumati e con buona struttura. La stessa pratica è in voga in Alsazia. Il Pinot Grigio è presente con buoni risultati anche in Germania (Ruländer) e in Ungheria (Szürkebarat).

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione province Anno ins. Gruppi
Pinot Grigio G. 194 Grauer Burgunder, Grauburgunder, Ruländer*, Pinot gris**, Pinot***, Bolzano, Caserta Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria Bari, Belluno, Brindisi, Foggia, Lecce, Gorizia, Padova, Pordenone, Taranto, Trento, Treviso, Trieste, Venezia, Verona, Vicenza, Udine Piemonte, Valle d'Aosta Rovigo 1970 Internazionali, Nazionali

Caratteristiche del vitigno Pinot Grigio

Colore Bacca: Grigia  Regione: Trentino-Alto Adige

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Pinot grigio ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: piccola, cordiforme, trilobata
  • Grappolo: piccolo, cilindrico, spesso con un’ala, compatto
  • Acino: piccolo ovoidale, spesso deformato dalla compattezza del grappolo    Buccia: grigio-rosa, leggera, pruinosa

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Pinot grigio predilige forme di allevamento a controspalliera, sesti d’impianto abbastanza fitti, potature corte o lunghe purchè non ricche. Si adatta anche a sistemi di allevamento totalmente meccanizzabili.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Pinot grigio ha vigoria media, epoca di maturazione medio-precoce, produzione buona.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Pinot grigio dà un vino di colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al naso lievemente profumato, fruttato, asciutto, alcolico, morbido, fresco, armonico ed equilibrato. Se vinificato in ramato assume un sapore leggermente amarognolo. Non ha particolare predisposizione a lunghi affinamenti.

Denominazioni in cui il vitigno è presente