L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Pomino DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Pomino DOC

La denominazione Pomino DOC rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Toscana. La denominazione Pomino DOC include le province di Firenze ed è stata creata nel 1983. I vini della denominazione Pomino DOC si basano principalmente sui vitigni Pinot bianco, Pinot grigio, Chardonnay, Trebbiano Toscano, Sangiovese, Pinot nero, Merlot, Sauvignon. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Pomino DOC. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Pomino DOC.

La Denominazione

La zona geografica della DOC Pomino ricade nella parte nord orientale della Toscana, in provincia di Firenze e comprende un territorio pedemontano situato sul medio versante della Valle della Sieve, in una zona d’alta collina e di bassa e media montagna, a circa 40 Km a nord-est di Firenze. La superficie dove si coltivano i vigneti della Pomino DOC rappresenta quindi una realtà ambientale e produttiva unica in Toscana, dove lo specifico microcosmo ecologico e climatico rende possibile il perfetto equilibrio tra vigneti, boschi di abeti, castagneti ed oliveti. Fin dal 1855 sono stati introdotti a Pomino vitigni francesi dalla Borgogna, nell’intento di ottenere lo “chablis di Pomino”. I vitigni idonei alla produzione del vino in questione, sono quelli tradizionalmente coltivati nell’area geografica interessata: Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Sauvignon e Trebbiano per i vini bianchi; Sangiovese, Pinot Nero e Merlot per i vini rossi.Tutte le tipologie previste per i vini rossi presentano caratteristiche chimico-fisiche equilibrate, con marcati sentori di frutti di montagna per alcuni di questi che ne confermano l’influenza dell’ambiente nel quale si trovano, mentre al sapore e all’odore si riscontrano aromi prevalenti tipici dei vitigni. I vini bianchi si presentano altresì di particolare intensità e ampiezza negli aromi, molto persistenti e variegati proprio per il significativo apporto che il clima dell’ambiente pedemontano (alternanza caldo – freddo) favorisce; la struttura e la tessitura di questi vini rende omaggio alla tipologia di vitigni nobili e soprattutto al loro adattamento in un ambiente che ne esalta le caratteristiche specifiche.

Dettagli della denominazione

Creata nel1983
RegioneToscana
ProvincieFirenze
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino