Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Montepulciano

La degustazione dei vini "Montepulciano"

montepulciano degustazione vino

La degustazione dei vini Montepulciano

La degustazione del Montepulciano. Chiariamo innanzitutto che stiamo parlando dei vini basati sul vitigno Montepulciano, il Montepulciano d’Abruzzo in primis ma anche i molti uvaggi basati sul Montepulciano prodotti nell’area che va dalle Marche all’Abruzzo, al Molise e giù fino in Puglia. Per questo motivo può risultare difficile sintetizzare in un’unica analisi una così grande varietà di luoghi e situazioni. Il Montepulciano dà vita ad un vino caratterizzato da moltissime sfaccettature. La notevole acidità che presenta da giovane è compensata superbamente dal calore alcolico e alcool e acidità, come sappiamo, sono le fondamenta che permettono ad un vino di invecchiare superbamente. Passando alle zone di produzione, partendo da nord, troviamo per primi i vini del Conero, con i loro profumi fruttati e leggermente speziati, mentre più a sud, verso Ascoli Piceno, il Rosso Piceno, realizzato in blend con il Sangiovese, è un vino più caldo e fruttato. In generale il Montepulciano delle Marche si caratterizza per la buona intensità, le note fruttate e l’influsso del mare che gli dona una caratteristica punta di sapidità. In Abruzzo il Montepulciano viene quasi sempre vinificato in purezza, come nel caso del Montepulciano d’Abruzzo delle Colline Teramane DOCG, in Umbria lo troviamo nel Rosso Orvietano, nel rosso dei Colli Amerini e del Lago di Corbara. In Molise il Montepulciano si trova nelle DOC Biferno Rosso, Pentro di Isernia e Molise. Nel Lazio le sue DOC e zone di elezione sono i Castelli Romani, i Colli della Sabina, Velletri, Tarquinia e i Colli Etruschi Viterbesi. Il Montepulciano dà vita negli stessi territori anche a vi rosati di notevole interesse, dei quali il Cerasuolo d’Abruzzo fa da capostipite.

Le Caratteristiche del vino Montepulciano

Il Montepulciano è un vino caratterizzato dall‘intensità dei suoi colori e dei suoi profumi, dal calore avvolgente e dalla struttura importante. Per questi motivi  e per le sue ottime rese produttive, il Montepulciano è stato per anni impiegato come uva da taglio, allo scopo di  dare colore e struttura ai vini, o in assemblaggio con altre uve, come il Sangiovese, per dare al prodotto finale colore e struttura. Da quando si è iniziato a coltivarlo usando principi viticolturali di qualità, il Montepulciano si è dimostrato in grado di produrre vini importanti, di corpo e ricchi di profumi. Grazie al loro contenuto in polifenoli e alcol, i vini prodotti con il Montepulciano possono evolvere in bottiglia per lunghi anni. A seconda della provenienza e dello stile del produttore, potremmo imbatterci in vini equilibrati e piacevoli, di facile beva, ma anche in prodotti importanti, di lungo affinamento e grande struttura. Possiamo solo cercare di riportare alcuni tratti generali che ci possono guidare nell’assaggio.

Colorerosso
Tipo vinofermo
Strutturadi corpo
Qualitàarmonico, fine
Temperatura di servizio18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso strutturato

Degustazione guidata del vino Montepulciano

Il Montepulciano è un vino di corpo, con una discreta longevità e buona predisposizione all’affinamento in legno. Si consiglia di aprire la bottiglia di Montepulciano almeno un’ora prima della degustazione, allungando l’anticipo dell’apertura in funzione della durata dell’invecchiamento del vino, fino a qualche ora nel caso di versioni più complesse e di lungo affinamento. Usare un calice ampio per permettere l’ossigenazione del vino e la diffusione dei profumi. Temperatura di degustazione consigliata: 18-20°C.

degustazione montepulciano servizio

Montepulciano - La Degustazione - Esame visivo

Il Montepulciano è un vino che si presenta con colorazioni molto intense. Il vitigno infatti cede ai mosti una notevole quantità di sostanze coloranti, portando ad una trasparenza piuttosto limitata e colore di tonalità decisamente intense e profonde. I vini più giovani prodotti con il Montepulciano si presentano con colori rosso rubino intenso e profondo, con nette sfumature rosso porpora. Queste tenderanno a scomparire nei primi anni ed il Montepulciano mostrerà sfumature che tenderanno al granato dopo alcuni anni di affinamento.

degustazione montepulciano visivo

I descrittori per l'esame visivo del vino Montepulciano:

Rosso rubino Consistente intenso scuro

Montepulciano - La Degustazione - Esame olfattivo

Il Montepulciano è prevalentemente caratterizzato al naso da note fruttate, piccoli frutti a bacca nera e rossa, prugne ed amarena. Note floreali, soprattutto di viola e ciclamino sono frequenti, specialmente nei vini giovani.  La scelta del contenitore nel quale è fatto affinare influisce sulle qualità olfattive del Montepulciano, grazie allo sviluppo degli aromi terziari. Il Montepulciano in purezza, nelle sue tipologie più importanti, è generalmente affinato in botte e in barrique. Troveremo quindi frequentemente aromi terziari derivati appunto dal legno e dalla sua tostatura, quali note di spezie e cuoio giovane.

degustazione montepulciano olfattivo

 

I descrittori per l'esame olfattivo del vino Montepulciano:

complesso Floreale Fruttato Speziato

I Riconoscimenti olfattivi per il vino Montepulciano

Montepulciano - La Degustazione - Esame gustativo

Il Montepulciano di qualità presenta quasi sempre una struttura di una certa importanza, conferita anche dalla maturazione in botte o in barrique. La concentrazione del vino è una delle prime caratteristiche che colpisce al palato, accompagnata da una trama tannica pronunciata ma armonica. Il contenuto alcolico è in genere di tutto rispetto, caratteristica inoltre utile per raggiungere l’equilibrio con la struttura ed il tannino. La persistenza del Montepulciano è  buona ed in alcuni casi si possono trovare vini con persistenze gusto olfattive anche decisamente lunghe, con ricordi fruttati e speziati.

degustazione montepulciano gustativo

I descrittori per l'esame gustativo del vino Montepulciano:

Rosso rubino Consistente intenso scuro

L'Abbinamento con il cibo del vino Montepulciano

Grazie alla sua struttura e alla sua armonia, nelle versioni più importanti il Montepulciano è il vino ideale per accompagnare piatti importanti di carni rosse, selvaggina da pelo quale cervo o cinghiale, ma anche formaggi di lunga stagionatura. Nelle versioni più giovani accompagna egregiamente primi piatti a base di carni  e piatti di portata meno strutturati.

degustazione montepulciano abbinamenti

I tipi di portata in abbinamento per il vino Montepulciano:

Formaggi stagionati Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carne in umido o in tegame Portate a base di selvaggina

I Libri di Quattrocalici

my wines quaderno degustazione

My♥Wines

Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

conoscere il vino - il libro

Conoscere il Vino  - Il Libro

"Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.

  • Le Regioni del Vino