L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Montepulciano d’Abruzzo DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Montepulciano d’Abruzzo DOC

La Denominazione

La zona geografica della denominazione Montepulciano d’Abruzzo DOC comprende la fascia collinare litoranea e quella della collina interna della provincia di Pescara delimitata ad est dal mare adriatico ed a nord-ovest dal massiccio del Gran Sasso. La Montepulciano d’Abruzzo DOC copre dunque una vasta area dell’Abruzzo orientale, estendendosi su tutte le 75 miglia (120 km) della costa abruzzese (fino al confine con il Molise a sud e le Marche a nord) e nell’entroterra per circa 32 km. La gran parte dell’Abruzzo occidentale è troppo montuosa per la viticoltura, quindi di fatto la maggior parte dei vini Montepulciano d’Abruzzo provengono dalle colline, dalle pianure e dalle zone costiere. La DOC Montepulciano d’Abruzzo è stata creata nell’ormai lontano 1968 e al giorno d’oggi il Montepulciano d’Abruzzo DOC è uno dei vini più famosi d’Italia e diffuso in tutto il mondo. E’ un vino rosso classico, rotondo e profumato con sentori di prugna, ottenuto da uve del vitigno Montepulciano. È spesso confuso con il Vino Nobile di Montepulciano, che è un vino toscano (prende in questo caso il nome dal comune di origine), prodotto con uve del vitigno Sangiovese. I migliori esempi di Montepulciano d’Abruzzo provengono dalle colline della provincia di Teramo e fanno riferimento alla denominazione Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG. Il Montepulciano è uno dei vitigni a bacca nera più famosi d’Italia, presente in Abruzzo dalla metà del XVIII secolo. E’ un’uva che dà buone rese, vini dal colore intenso (che varia dal rubino al viola a seconda dell’annata e le particolari tecniche di vinificazione utilizzate), bassa acidità e tannini morbidi e discreti .

La DOC Montepulciano d’Abruzzo include cinque sottozone identificate come aree di provenienza di vini Montepulciano d’Abruzzo di particolare qualità. La sottozona può essere menzionata in etichetta come parte del titolo di denominazione. Esse sono: Alto Tirino, Casauria, Teate, Terre dei Peligni e Terre dei Vestini.

La versione Riserva del Montepulciano d’Abruzzo DOC deve trascorrere almeno tre anni di invecchiamento (almeno sei mesi dei quali devono essere in rovere) prima di essere immesso sul mercato. I vini da Montepulciano hanno la capacità di invecchiare molto bene se vinificati in maniera corretta.

Vitigni

VitignoColore bacca
MontepulcianoMontepulcianoBacca nera

I produttori del territorio

 ProduttoreProvinciaComune
AcquavivaPescaraCastiglione a Casauria
AgriverdeChietiOrtona
AnfraTeramoPineto
Antonio ed Elio MontiTeramoControguerra
Azienda Agricola AngelucciPescaraCastiglione a Casauria
Azienda Agricola CirelliTeramoAtri
BarbaTeramoPineto
Barone CornacchiaTeramoTorano Nuovo
BinomioPescaraSpoltore
BlancodiniL’AquilaPratola Peligna
BoscoPescaraNocciano
CaldoraChietiOrtona
Camillo MontoriTeramoControguerra
Cantina Colle MoroChietiFrisa
Cantina ColonnellaTeramoColonnella
Cantina FrentanaChietiRocca San Giovanni
Cantina MiglianicoChietiMiglianico
Cantina SangroChietiFossacesia
Cantina StrappelliTeramoTorano Nuovo
Cantina TerziniPescaraTocco da Casauria
Cantina TolloChietiTollo
Cantina ZaccagniniPescaraBolognano
Cantine CiampoliChietiOrtona
Cantine MucciChietiTorino di Sangro
Casa Vitivinicola Italo PietrantonjL’AquilaVittorito
CastoraniPescaraAlanno
Cataldi MadonnaL’AquilaOfena
CentorameTeramoAtri
Cerulli SpinozziTeramoCanzano
ChiarieriPescaraPianella
Chiusa GrandePescaraNocciano
CianfroneChietiMozzagrogna
CiavolichPescaraLoreto Aprutino
CitraChietiOrtona
Col del MondoPescaraCollecorvino
CollefrisioChietiFrisa
Contado VeniglioTeramoNotaresco
ContesaPescaraCollecorvino
Cordoni di AncaranoTeramoAncarano
Costantini AntonioPescaraCittà Sant’Angelo
Danilo Di RenzoChietiChieti
De Angelis CorviTeramoControguerra
De FermoPescaraLoreto Aprutino
Di VirgilioChietiTorino di Sangro
Dora SarcheseChietiOrtona
Duchi di CastelluccioPescaraScafa
Emidio PepeTeramoTorano Nuovo
FaraoneTeramoGiulianova
FarneseChietiOrtona
Fattoria BuccicatinoChietiVacri
Fattoria La ValentinaPescaraSpoltore
Fattoria TeatinaChietiChieti
Feudo AnticoChietiTollo
Filomusi GuelfiPescaraPopoli
GalassoPescaraLoreto Aprutino
GentileL’AquilaOfena
Il FeuduccioChietiOrsogna
Illuminati DinoTeramoControguerra
Jasci DonatelloChietiVasto
Jasci e MarchesaniChietiVasto
La Cascina del ColleChietiVillamagna
La Torre del LagoTeramoAtri
LampatoPescaraPianella
LeporeTeramoColonnella
Lidia e AmatoTeramoControguerra
Marchesi de’ CordanoPescaraLoreto Aprutino
MasciarelliChietiSan Martino sulla Marrucina
Masseria Coste di BrentaChietiLanciano
MastrangeloChietiVasto
MinnucciChietiBucchianico
Monti GuidiChietiChieti
MontipaganoTeramoRoseto degli Abruzzi
NicodemiTeramoNotaresco
Nocola SantoleriChietiGuardiagrele
Orlandi Contucci PonnoTeramoRoseto degli Abruzzi
OrsognaChietiOrsogna
Palazzo CentofantiChietiGiuliano Teatino
PasettiChietiFrancavilla al mare
Pepe StefaniaTeramoTorano Nuovo
PeperoncinoL’AquilaOfena
PettinellaTeramoSilvi
Podere CastoraniPescaraAlanno
Podere della TorrePescaraSpoltore
PraesidiumL’AquilaPrezza
San LorenzoTeramoCastilenti
SantobonoChietiSan Buono
SperanzaPescaraRosciano
SpinelliChietiAtessa
TalamontiPescaraLoreto Aprutino
Tenuta ArabonaPescaraManoppello
Tenuta dei TigliChietiCasacanditella
Tenuta I FauriChietiChieti
Tenuta TerravivaTeramoTortoreto
Tenuta UlisseChietiCrecchio
Tenute Barone di ValforteTeramoSilvi
Terra d’AligiChietiAtessa
Terre di PoggioChietiPoggiofiorito
TiberioPescaraCugnoli
ToccoPescaraAlanno
Torre dei BeatiPescaraLoreto Aprutino
Torre RaonePescaraLoreto Aprutino
Torre ZambraChietiVillamagna
ValentiniPescaraLoreto Aprutino
Valle MartelloChietiVillamagna
Valle RealePescaraPopoli
ValoriTeramoSant’Omero
Villa MedoroTeramoAtri
Vini La QuerciaTeramoMorro d’Oro

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino