Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Greco di Tufo

La degustazione dei vini "Greco di Tufo"

greco-di tufo-degustazione

Le Caratteristiche del vino Greco di Tufo

Il Greco di Tufo è un vino che si può presentare sotto diverse vesti: dal vino fresco e beverino ad interpretazioni assai più strutturate e complesse, soprattutto se affinate in legno, dal momento che le caratteristiche del vitigno in termini sia di estratti che di acidità lo rendono idoneo a questo tipo di evoluzione. Spumantizzato (generalmente con il metodo Charmat) il Greco di Tufo è ottimo con gli antipasti o come aperitivo.

ColoreBianco
Tipo vinofermo, spumante
Strutturadi corpo
Qualitàfine
Temperatura di servizio10-12°C, 8-10°C
Bicchierebicchiere da spumante, bicchiere da vino bianco leggero

La degustazione del vino Greco di Tufo

Nel caso del Greco di Tufo in versione ferma, stappare la bottiglia una mezz’ora prima della degustazione per favorire l’ossigenazione di eventuali note di riduzione dovute al processo di vinificazione, utilizzare un calice di dimensioni medie a luce sufficientemente larga per favorire la diffusione dei profumi. Temperatura di degustazione, 10°C. Per le versioni spumantizzate del Greco di Tufo, temperature attorno ai 6°, flûtes per il servizio e bicchieri con luce più larga per la degustazione.

Esame visivo

Alla vista, il Greco di Tufo si presenta di buona consistenza e colore giallo paglierino con riflessi verdolini per le versioni più giovani e meno strutturate, più sul dorato per le versioni più corpose o di più lungo affinamento.

 
Giallo paglierino Giallo paglierino con riflessi dorati Giallo paglierino con riflessi verdolini limpido

Esame olfattivo

Al naso il Greco di Tufo presenta generalmente piacevoli note fruttate di mela e floreali di gelsomino. Si riscontrano anche note di erbe aromatiche quali timo e salvia, sovente ha un caratteristico sottofondo finemente ammandorlato.

 
di buona intensità abbastanza complesso Erbaceo Floreale Fruttato Minerale
Riconoscimenti olfattivi

Esame gustativo

Al palato il Greco di Tufo è un vino di buona struttura e fine trama di freschezza e sapidità. Buona la persistenza con ricordi finemente agrumati e minerali. Nelle versioni passite la persistenza è decisamente lunga, con ricordi agrumati e talvolta ammandorlati o balsamici.

 
fresco persistente con ricordi agrumati con ricordi ammandorlati con ricordi balsamici

Abbinare il vino Greco di Tufo

Il Greco di Tufo si abbina con tutti i piatti a base di pesce, frutti di mare e crostacei. Ideale anche con risotti e formaggi non stagionati e molli. Le versioni spumantizzate si degustano come aperitivo o abbinate ad antipasti freddi in genere.

 
Antipasti Primi piatti a base di pesce Piatti di pasta a base di pesce Risotti di pesce Formaggi freschi Crudi di pesce Portate di pesce al forno o alla griglia Portate di pesce bollite o al vapore Portate di pesce in salsa o in casseruola
>

Argomenti correlati


  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino

  • Il Blog di Quattrocalici

    lieviti indigeni e lieviti selezionati

    Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

    lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...