La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Traminer aromatico

Il vitigno Traminer aromatico

    Il vitigno Traminer aromatico è originario dell’Alto Adige (Termeno=Tramin). E’ però presente anche in numerose altre regioni italiane. L’appellativo Gewürztraminer è concesso per la sola DOC Alto Adige.  La morbidezza e la consistenza del vino, abbinate ad un bouquet aromatico potente (fruttato-litchi,maracuya, ananas. speziato-pepe, chiodi di garofano, anice stellato. floreale-soprattutto la rosa) lo rendono interessante da provare con carni bianche in preparazioni orientali molto speziate (tipo Tandoori), col salmone affumicato o con formaggi erborinati. Eccezionale anche come vino da meditazione. Per quanto concerne la storia di questo vitigno e l’origine del suo nome, ce ne siamo occupati in dettaglio in un articolo nel nostro blog.

    Gewürztraminer

    Informazioni generali sul vitigno Traminer aromatico

      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni aromatici
      SinonimiGewürztraminer
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato provinceBari, Bolzano, Brindisi, Caserta, Foggia, Lecce, Taranto, Vicenza
      Autorizzato regioniAbruzzo, Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta
      Osservazione regioniBasilicata, Molise, Piemonte

      Ampelografia

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Traminer aromatico è di colore Giallo dorato. Al palato è Aromatico, Giallo dorato, Fruttato, di corpo.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino