La guida ai vitigni di Quattrocalici

Greco Bianco

Il vitigno Greco Bianco e i suoi vini

greco bianco vitigno

Il vitigno Greco Bianco ha, come tutti i vitigni che contengono la parola Greco o suoi riferimenti nel nome, origini nella penisola Ellenica. Nelle loro migrazioni verso l’Italia, i coloni Greci portarono con sè molte barbatelle e semi di vite, che dettero poi origine a numerosi vitigni al centro e sud Italia, accomunati dalla radice “greco“. Nella versione calabrese del Greco, “bianco” non si riferisce al colore ma al paese omonimo che si trova sulla costa ionica della Calabria. Nel Registro nazionale varietà di vite da vino, il “Greco bianco B.” è distinto dal “Greco B.“, ed è riferito alla sola varietà coltivata in Calabria. In alcuni disciplinari viene fatto riferimento a “Greco Bianco” per indicare invece il vitigno Greco presente in Campania e in altre regioni dell’Italia centrale.

Il Greco Bianco è coltivato in diversi comuni delle province di Catanzaro e di Reggio di Calabria e le sue uve sono utilizzate per produrre vini sia in purezza (Greco Bianco DOC) che in uvaggio con altri vitigni. Il vitigno Greco bianco ha un ruolo importante nel Cirò Bianco DOC (almeno per il 90%), nel Greco di Lamezia DOC (85%) e in un insolito vino passito, il Greco di Bianco DOC, la cui zona di produzione è ristretta al comune di Bianco e ad una parte del comune di Casignana in provincia di Reggio di Calabria. Le uve di Greco Bianco vengono messe ad appassire prima della spremitura, ed il vino che ne deriva ha una gradazione minima di 14° svolti e 17° totali e presenta una notevole predisposizione all’invecchiamento.

greco bianco vitigno

Il vitigno Greco Bianco ha, come tutti i vitigni che contengono la parola Greco o suoi riferimenti nel nome, origini nella penisola Ellenica. Nelle loro migrazioni verso l’Italia, i coloni Greci portarono con sè molte barbatelle e semi di vite, che dettero poi origine a numerosi vitigni al centro e sud Italia, accomunati dalla radice “greco“. Nella versione calabrese del Greco, “bianco” non si riferisce al colore ma al paese omonimo che si trova sulla costa ionica della Calabria. Nel Registro nazionale varietà di vite da vino, il “Greco bianco B.” è distinto dal “Greco B.“, ed è riferito alla sola varietà coltivata in Calabria. In alcuni disciplinari viene fatto riferimento a “Greco Bianco” per indicare invece il vitigno Greco presente in Campania e in altre regioni dell’Italia centrale.

Il Greco Bianco è coltivato in diversi comuni delle province di Catanzaro e di Reggio di Calabria e le sue uve sono utilizzate per produrre vini sia in purezza (Greco Bianco DOC) che in uvaggio con altri vitigni. Il vitigno Greco bianco ha un ruolo importante nel Cirò Bianco DOC (almeno per il 90%), nel Greco di Lamezia DOC (85%) e in un insolito vino passito, il Greco di Bianco DOC, la cui zona di produzione è ristretta al comune di Bianco e ad una parte del comune di Casignana in provincia di Reggio di Calabria. Le uve di Greco Bianco vengono messe ad appassire prima della spremitura, ed il vino che ne deriva ha una gradazione minima di 14° svolti e 17° totali e presenta una notevole predisposizione all’invecchiamento.

vitigno greco bianco
Greco Bianco

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Greco Bianco è uno dei  Vitigni locali a Bacca bianca presenti principalmente nelle regioni Calabria e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 774 ha.
Colore baccaBacca bianca
Categoria vitigniVitigni locali
Regioni Italiane principaliCalabria
Superfice vitata nazionale774 ha
Famiglia vitigniGreci
SinonimiGreco
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniBasilicata, Calabria, Lazio, Umbria
Greco Bianco

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Greco Bianco sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Greco Bianco ha Foglia piccola, Foglia pentagonale, Foglia pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Greco Bianco ha Grappolo compatto, Grappolo lungo, Grappolo cilindrico, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2 ali.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Greco Bianco ha acini Acini di dimensione media, Acini piccoli, di forma Acini elissoidali, con buccia Buccia molto pruinosa e di colore Buccia verde-gialla.

Greco Bianco

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Greco Bianco sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Greco Bianco è di colore Giallo dorato, . Al palato è Minerale, Fruttato.

Greco Bianco

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Greco Bianco le caratteristiche principali sono:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.