L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Savuto DOC



La Denominazione Savuto DOC

La denominazione Savuto DOC prende il nome dal fiume Savuto, che forma il confine tra le province di Cosenza e Catanzaro, sulle colline sopra la costa occidentale della Calabria. Il fiume Savuto sorge nell’altopiano della Sila e scorre per 48 km attraverso le colline prima di sboccareo nel Golfo di Sant’Eufemia. La denominazione Savuto DOC è stata creata nel 1975, insieme alle vicine Pollino e Donnici (sottozone della DOC Terre di Cosenza), entrambe situate a nord, nella valle del fiume Crati. Il territorio della DOC Savuto comprende circa 20 comuni lungo il fiume omonimo ed è diviso quasi equamente tra le due province. La stretta valle fa sì che i comuni, posti in collina, si guardino l’un l’altro attraverso il fiume e segnino delle strette linee di demarcazione per la provenienza dei vini. Il comune di Motta Santa Lucia, ad esempio, è arroccato a quasi 600m sulla cresta della collina e si affaccia sulla valle dove si trovano i comuni di Pedivigliano da un lato e Scigliano dall’altro. Pur essendo situati su lati opposti del Savuto, i villaggi sono uniti dalla denominazione. Le uve utilizzate per produrre i vini della Savuto DOC, esclusivamente rossi e rosati, provengono dal vitigno Gaglioppo per almeno il 35% degli uvaggi. Il Gaglioppo è conosciuto a livello locale con diversi sinonimi tra i quali Arvino e Aglianico, anche se non ha nulla a che fare con la Petite Arvine della Valle d’Aosta o con l’Aglianico presente nelle altre regioni del sud Italia come la Campania e la Basilicata. Le altre varietà a bacca nera che rientrano nella denominazione includono la Malvasia Nera, il Greco Nero e il Sangiovese, pur essendo quest’ultima un’uva più comune nel centro e nord Italia piuttosto che nell’estremo sud. I vini bianchi prodotti nelle colline della zona ricadono sotto denominazioni IGT o sono messi sul mercato come vini da tavola. Il Mar Tirreno e il grande altopiano della Sila sono fattori vitali per il clima di questo territorio. La vicinanza del mare aiuta a contenere il caldo intenso dei pomeriggi estivi e senza di esso questa zona sarebbe troppo calda e arida per permettere una viticoltura di qualità. Mentre durante il giorno la terra si riscalda, il mare dà vita a brezze mattutine e pomeridiane e il profilo delle colline attorno a Savuto aiuta a canalizzare i movimenti dell’aria su e giù per le valli. Le brezze stabilizzano il clima della zona e sono essenziali per prevenire le malattie fungine altrimenti comuni nei climi umidi.

I Dettagli della denominazione Savuto DOC

Creata nel1975
RegioneCalabria
ProvincieCosenza, Catanzaro
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino

Le Tipologie vini della denominazione Savuto DOC

I produttori nel territorio della denominazione Savuto DOC

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!