La guida ai vitigni di Quattrocalici

Nerello Cappuccio

Il vitigno Nerello Cappuccio e i suoi vini

nerello cappuccio vitigno

Il vitigno Nerello Cappuccio è una delle due varietà di Nerello, diffuse entrambe sia in Sicilia che in Calabria. E’ coltivato soprattutto nella fascia costiera, collinare e pedemontana delle province di Catania e Messina. In Calabria è diffuso nei comprensori vitati di Reggio Calabria e Catanzaro. In Sicilia il Nerello Cappuccio lo si trova soprattutto nella zona Etnea, infatti cresce sulle pendici del vulcano Etna fra i 350 e i 900 metri s.l.m. Il Nerello Cappuccio concorre per circa il 20% all’uvaggio del vino Etna rosso DOC. Il termine Nerello deriva sicuramente dalla intensa colorazione delle uve, mentre “cappuccio” deriva dal caratteristico portamento della pianta coltivata ad alberello. La sua produzione è andata calando anno dopo anno e per un certo periodo se ne è temuta l’estinzione.

Come il Nerello mascalese, con cui concorre alla produzione dell’Etna rosso DOC, anche il Nerello Cappuccio viene raccolto molto tardi, verso la metà del mese di ottobre.
Dal punto di vista ampelografico, il Nerello Cappuccio presenta una foglia medio grande e un grappolo piccolo, compatto, caratterizzato da una forma che ricorda una pigna. L’acino ha una forma regolare, è piccolo e presenta un colore nero-blu e una buccia spessa ricoperta di pruina. La polpa è succosa, mediamente dolce con qualche punta acidula. Il Nerello Cappuccio ha  buona vigoria e resiste sia alle condizioni atmosferiche avverse sia alle infezioni parassitarie che possono compromettere lo stato di salute dell’intera pianta. Dal Nerello Cappuccio si ottiene un vino dal colore rosso rubino con sfumature violacee. Il profumo è intenso e fruttato, con note eteree se sottoposto ad invecchiamento. Il sapore è pieno, dotato di adeguate note di tannicità e grande persistenza aromatica.

vitigno nerello cappuccio
Nerello Cappuccio

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Nerello Cappuccio è uno dei  Vitigni locali a Bacca nera presenti principalmente nelle regioni Sicilia e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 508 ha.
Colore baccaBacca nera
Categoria vitigniVitigni locali
Regioni Italiane principaliSicilia
Superfice vitata nazionale508 ha
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniCalabria, Sicilia
Nerello Cappuccio

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Nerello Cappuccio sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Nerello Cappuccio ha Foglia media, Foglia grande, Foglia cuneiforme, Foglia intera, Foglia trilobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Nerello Cappuccio ha Grappolo compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo conico.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Nerello Cappuccio ha acini Acini di dimensione media, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente e di colore blu-nera.

Nerello Cappuccio

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Nerello Cappuccio sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Nerello Cappuccio è di colore Rosso rubino. Al palato è vinoso, Fruttato, di corpo.

Nerello Cappuccio

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Nerello Cappuccio le caratteristiche principali sono:
Nerello Cappuccio

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Nerello Cappuccio risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.