La guida ai vitigni di Quattrocalici

Nerello Mascalese

Il vitigno Nerello Mascalese e i suoi vini

nerello mascalese vitigno

Il Nerello mascalese è un vitigno a bacca nera che cresce prevalentemente sull’Etna, nella città metropolitana di Catania, e nella zona di Torre Faro, frazione del comune di Messina. Viene detto anche Negrello  e Niuriddu mascalisi in siciliano. Il Nerello mascalese concorre per l’80-100% all’uvaggio del vino Etna rosso DOC e per il 45-60% a quello del vino Faro DOC. Autoctono delle pendici dell’Etna, l’origine del Nerello Mascalese si perde nella notte dei tempi. Il Nerello mascalese viene coltivato prevalentemente fra i 350 e i 1000 s.l.m., nella forma tradizionale ad alberello, anche se la forma di allevamento più attuale è il cordone speronato. Il  nome Nerello è legato al colore intenso delle sue uve, mentre “mascalese” deriva dal fatto che da secoli viene coltivato nella Contea di Mascali su dei terreni costituiti per la gran parte da sabbie vulcaniche.

Nella zona etnea tra Mascali e Randazzo si possono ancora trovare antichissime vigne ad alberello di Nerello Mascalese, aggrappate alla montagna su terrazze nere di pietra lavica, senza un sesto d’impianto geometrico delle viti. Questo avveniva perché sull’Etna in passato era molto diffusa la pratica di allevamento della vite per propaggine, che consisteva nell’interrare un tralcio della vite per ottenere la moltiplicazione per propagazione della pianta. Questo metodo antico ci permette di ammirare ancora oggi in questi vigneti una cospicua presenza di viti a piede franco. Gli acini del Nerello mascalese hanno una caratteristica forma oblunga e sono di colore rosso chiaro. Il Nerello mascalese matura molto tardi, infatti la sua vendemmia viene effettuata fra la seconda e la terza settimana di ottobre. I vini prodotti con questo vitigno hanno gradazione alcolica elevata (13-14°) e hanno una particolare predisposizione all’invecchiamento. I vini prodotti ottenuti dalla vinificazione del Nerello mascalese hanno una grande variabilità di caratteristiche organolettiche a seconda della zona di coltivazione. Il Nerello mascalese, infatti, come anche il Nebbiolo e il Pinot nero, ha una notevole sensibilità all’annata e al territorio di provenienza.

Nerello Mascalese

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Nerello Mascalese è uno dei  Vitigni locali a Bacca nera presenti principalmente nelle regioni Sicilia e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 2880 ha.
Colore baccaBacca nera
Categoria vitigniVitigni locali
Regioni Italiane principaliSicilia
Superfice vitata nazionale2880 ha
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniCalabria, Sicilia
Nerello Mascalese

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Nerello Mascalese sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Nerello Mascalese ha Foglia grande, Foglia media, Foglia cuneiforme, Foglia pentagonale, Foglia intera, Foglia trilobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Nerello Mascalese ha Grappolo compatto, Grappolo mediamente compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo conico. Ali nel grapppolo: 1 ala.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Nerello Mascalese ha acini Acini di dimensione media, Acini piccoli, di forma Acini elissoidali, Acini sferoidali, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente, Buccia spessa e di colore blu-nera.

Nerello Mascalese

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Nerello Mascalese sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Nerello Mascalese è di colore Rosso rubino, . Al palato è elegante, tannico, di corpo.

Nerello Mascalese

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Nerello Mascalese le caratteristiche principali sono:
Epoca maturazioneMaturazione tardiva
VigoriaVigoria moderata
Tipo allevamentoAlberello
Nerello Mascalese

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Nerello Mascalese risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.