le ricette di quattrocalici con i vini in abbinamento

Calcioni marchigiani

I Calcioni marchigiani e i vini in abbinamento
bicchiere bianco strutturato
Caratteristiche dei vini in abbinamento
Categoria di abbinamento: Primi piatti a base di carne; Tipo di portata: Primi piatti a base di carne; Tipo di cottura: Fritti, fritture e spadellati, Al forno

I Calcioni sono un piatto tipico delle Marche. Questa pietanza è un simbolo della cucina marchigiana e si dice che abbia origini antiche. Si tratta di una pasta ripiena fatta a mano, simile a un raviolo, ma con una forma a mezzaluna. La sua forma ricorda un calcio, da cui deriva il nome “calcioni”. Il ripieno tradizionale è composto principalmente da formaggio pecorino e parmigiano, accompagnato da erbette locali come la borragine, il prezzemolo e la maggiorana. Tuttavia, ci possono essere variazioni regionali nella scelta degli ingredienti.

Una volta preparati, i Calcioni vengono fritti o cotti al forno fino a quando non raggiungono una consistenza croccante e dorata. Sono spesso serviti come antipasto o piatto principale, conditi con un sugo di pomodoro semplice o con un ragù di carne.

Calcioni marchigiani: Gli Ingredienti

Per la pasta:

300 grammi di farina tipo “00”
3 uova grandi

Per il ripieno:

150 grammi di formaggio pecorino grattugiato
50 grammi di parmigiano grattugiato
100 grammi di erbette (ad esempio, borragine, prezzemolo, maggiorana), tritate finemente
Sale q.b.

Per la cottura:

Olio di semi di arachide per friggere (o olio d’oliva per cuocere al forno)
Sugo di pomodoro o ragù di carne per condire
Preparazione:

Calcioni marchigiani: La Preparazione

  1. Inizia preparando la pasta. Versa la farina su una superficie di lavoro pulita a forma di fontana. Fai un buco al centro e aggiungi le uova. Con una forchetta, sbatti leggermente le uova, quindi inizia a incorporare la farina dagli angoli della fontana.
  2. Continua ad impastare fino a quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati e la pasta risulta liscia ed elastica. Avvolgi la pasta in pellicola trasparente e lasciala riposare per circa 30 minuti a temperatura ambiente.
  3. Nel frattempo, prepara il ripieno. In una ciotola, mescola il formaggio pecorino grattugiato, il parmigiano grattugiato e le erbette tritate. Aggiungi sale q.b. e mescola bene.
  4. Dopo il riposo, stendi la pasta su una superficie leggermente infarinata fino a ottenere uno spessore sottile (circa 2-3 millimetri).
  5. Con l’aiuto di un tagliapasta rotondo o di un bicchiere, taglia dei dischi di pasta di circa 8-10 centimetri di diametro.
  6. Prendi un disco di pasta, metti al centro un cucchiaino abbondante di ripieno e piegalo a metà per formare una mezzaluna. Sigilla i bordi premendo con le dita o con i rebbi di una forchetta.
  7. Ripeti l’operazione con gli altri dischi di pasta e il ripieno rimanente fino ad esaurimento degli ingredienti.

A questo punto, puoi scegliere di cuocere i Calcioni in due modi: friggendoli o cuocendoli al forno.

  1. Per friggere i Calcioni, scalda abbondante olio di semi di arachide in una padella profonda. Quando l’olio raggiunge la temperatura di 180-190°C, fai cuocere i calcioni pochi alla volta fino a quando non diventano dorati e croccanti. Scolali su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.
  2. Per cuocere i Calcioni al forno, preriscalda il forno a 180°C. Disponi i calcioni su una teglia foderata di carta forno e cuocili per circa 20-25 minuti o finché non risultano dorati.

Una volta cotti, puoi servire i calcioni caldi accompagnati da un semplice sugo di pomodoro o un ragù di carne. Puoi preparare il sugo di pomodoro versando della passata di pomodoro in una padella e aggiungendo sale, pepe e altre spezie a tuo piacere. Riscalda il sugo a fuoco medio-basso finché non raggiunge una consistenza densa e saporita. Se preferisci un ragù di carne, puoi prepararlo in anticipo e tenerlo da parte per condire i calcioni.

Una volta che i calcioni sono pronti, puoi versare il sugo di pomodoro o il ragù di carne sopra di essi. Puoi anche spolverare con del parmigiano grattugiato o formaggio pecorino aggiuntivo per un ulteriore tocco di sapore.

Calcioni marchigiani: I Vini in abbinamento scelti da Quattrocalici

Per abbinare i vini ai Calcioni marchigiani, puoi considerare diverse opzioni in base alle tue preferenze personali. Ecco alcune scelte di vino che potrebbero complementare il sapore e gli ingredienti dei calcioni:

  1. Verdicchio dei Castelli di Jesi: Il Verdicchio è un vitigno bianco autoctono delle Marche ed è ampiamente coltivato nella regione. E’ la nostra prima scelta, assieme ad altre alternative di vini bianchi strutturati provenienti da altre parti della Penisola. Il suo carattere fresco, con note di agrumi e una piacevole acidità, si abbina bene alla consistenza cremosa dei calcioni e al sapore dei formaggi.
  2. Rosso Conero: Il Rosso Conero è un vino rosso prodotto nella zona del Monte Conero, nelle Marche. È fatto principalmente con il vitigno Montepulciano e ha un gusto intenso, con note di frutta rossa matura e spezie. Questo vino robusto può equilibrare il sapore ricco dei calcioni, specialmente se serviti con un ragù di carne.
  3. Lacrima di Morro d’Alba: La Lacrima di Morro d’Alba è un vino rosso aromatico che proviene dalla zona di Morro d’Alba, nelle Marche. Ha un profilo gustativo unico, con note di rose, frutti di bosco e spezie. Questo vino fragrante può creare un interessante contrasto con il sapore salato e saporito dei calcioni.
  4. Vino Rosato delle Marche: Se preferisci un vino rosato leggero e fresco, puoi optare per un Rosato delle Marche. Questo vino offre un equilibrio di acidità e fruttuosità, che si sposa bene con la varietà di sapori presenti nei calcioni.
I vini in abbinamento per il piatto “Calcioni marchigiani” selezionati dai Sommeliers di Quattrocalici

Calcioni marchigiani: Altri Vini in abbinamento

Se preferisci cercare da solo alternative di vini diversi, di seguito ti elenchiamo tutti i vini DOC e DOCG le cui caratteristiche li rendono adatti ad abbinarsi con il piatto “Calcioni marchigiani“, estratti dal Database delle Tipologie di Vino di Quattrocalici.
Tipologia vinoColore vinoTipo vino
Garda DOC Riesling ItalicobiancoVino fermo
Sicilia DOC Inzolia riservabiancoVino fermo
Terre di Cosenza DOC Guarnaccia biancabiancoVino fermo
San Torpè DOC ChardonnaybiancoVino fermo
Colli Martani DOC TrebbianobiancoVino fermo
Falanghina del Sannio spumante di qualità DOCbiancoVino fermo
Soave classico DOCbiancoVino fermo
Friuli Colli Orientali Pinot grigio DOCbiancoVino fermo
Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCGbiancoVino fermo
Lago di Corbara DOC bianco riservabiancoVino fermo
Piemonte DOC bianco da due vitignibiancoVino fermo
Terre di Chieti IGT Sylvaner verdebiancoVino fermo
Salice Salentino DOC biancobiancoVino fermo
Sannio DOC Sant’Agata dei Goti Coda di VolpebiancoVino fermo
Ortona DOC biancobiancoVino fermo
Lison Pramaggiore Pinot grigio DOCbiancoVino fermo
Colline Teatine IGT TrebbianobiancoVino fermo
Sannio DOC Solopaca GrecobiancoVino fermo
Martina o Martinafranca DOCbiancoVino fermo
Malvasia di Bosa DOC riservabiancoVino fermo
Riviera del Garda Bresciano bianco DOCbiancoVino fermo
Friuli Colli Orientali Friulano DOCbiancoVino fermo
Langhe DOC biancobiancoVino fermo
Friuli Isonzo Vendemmia Tardiva DOCbiancoVino fermo
Sannio DOC Solopaca classico biancobiancoVino fermo
del Vastese o Histonium IGT TrebbianobiancoVino fermo
Colli Aprutini IGT VermentinobiancoVino fermo
Mamertino di Milazzo o Mamertino DOC bianco riservabiancoVino fermo
Colli Pesaresi DOC Roncaglia biancobiancoVino fermo
Abruzzo DOC CococciolabiancoVino fermo
Friuli Aquileia Chardonnay DOCbiancoVino fermo, , Vino frizzante
Erice DOC CatarrattobiancoVino fermo
Vicenza Garganego DOCbiancoVino fermo
Terre di Veleja IGT TrebbianobiancoVino fermo
Vallagarina IGT BiancobiancoVino fermo
Salento IGT BiancobiancoVino fermo
Viganello DOC biancobiancoVino fermo
Menfi DOC Alicante BouschetbiancoVino fermo
Gambellara DOCbiancoVino fermo
Trentino superiore Pinot grigio DOCbiancoVino fermo
Viganello DOC GrecobiancoVino fermo
Alto Adige o dell’Alto Adige Veltliner DOCbiancoVino fermo
Sillaro o Bianco del Sillaro IGT BiancobiancoVino fermo
Cagliari DOC Vermentino superiorebiancoVino fermo
Sicilia DOC Catarratto – InzoliabiancoVino fermo
Friuli Colli Orientali Ribolla gialla DOC “Cialla”biancoVino fermo
Parteolla IGT BiancobiancoVino fermo
Val di Neto IGT BiancobiancoVino fermo, Vino frizzante
Merlara Riesling DOCbiancoVino fermo
Controguerra DOC ChardonnaybiancoVino fermo