L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC

La Denominazione

La zona geografica delimitata per la produzione del Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC è individuata in parte del bacino geografico del fiume Esino, nei territori di 22 Comuni della Provincia di Ancona e 2 di Macerata storicamente detti “Castelli” perché gravitanti nella politica e nell’economia di Jesi che nel 1194 ha dato i natali a Federico II di Svevia.

Il Verdicchio è un vino dai grandi profumi e sensazioni. Strutturato, corposo, elegante si presenta di un giallo paglierino con evidenti riflessi verdolini, da cui il nome Verdicchio, che ne evidenziano fragranza, vivacità ed una notevole freschezza. Inizia con decisi profumi di fiori di biancospino e fiori di campo per passare poi ad un fruttato fresco di pesca, mela e lievi ricordi di agrumi. Inconfondibile finale caratterizzato dal retrogusto di mandorla amara. Interessante notare come nella zona classica nella vallata sinistra del fiume Esino si percepiscono notevoli sensazioni minerali per passare ad una maggiore sapidità dei vini prodotti nella vallata opposta.

Dettagli della denominazione

Creata nel1968
RegioneMarche
ProvincieAncona, Macerata
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino
SottozoneVerdicchio dei Castelli di Jesi DOC sottozona Classico

Vitigni

VitignoColore bacca
VerdicchioVerdicchioBacca bianca

I produttori del territorio

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino