Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Carmenère

La degustazione dei vini "Carmenère"

degustazione carmenere
Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La degustazione dei vini Carmenère

La degustazione del Carmenère. L’origine del Carmenère è francese, dell’area di Bordeaux, dove rientrava in piccola quantità nella composizione del famoso Taglio Bordolese. La sua scarsa diffusione nella terra di origine è dovuta alla sua bassa produttività e alla sua difficoltà a raggiungere piena maturazione, per cui dopo la crisi della fillossera nella seconda metà del XIX secolo non venne praticamente più reimpiantato. Il Carmenère è una varietà che spesso viene considerata tipicamente cilena, perchè in Cile ha trovato la sua terra di elezione e da questo paese provengono i suoi vini più famosi ed apprezzati. In Italia il Carmenère ha trovato la sua maggiore diffusione soprattutto in Veneto e nel Friuli. In queste zone il vitigno è stato spesso confuso con il Cabernet franc, ma anche se il profilo organolettico dei vini potrebbe essere assimilabile, dal punto di vista ampelografico le differenze sono abbastanza evidenti, infatti il Carmenère ha grappoli più grandi e radi e gli acini hanno una colorazione più intensa.

Le Caratteristiche del vino Carmenère

Il Carmenère vinificato in purezza dà vini di struttura, armonici e con una discreta longevità e predisposizione all’affinamento in legno, soprattutto in recipienti di piccola dimensione (barriques).

Colorerosso
Tipo vinofermo
Strutturadi corpo
Qualitàarmonico
Temperatura di servizio18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso classico

Degustazione guidata del vino Carmenère

Per la degustazione consigliamo di aprire la bottiglia di Carmenère almeno un’ora prima, fino a diverse ore in caso di una vino di più lungo affinamento o che abbia trascorso un lungo periodo in cantina. Utilizzeremo un calice di dimensioni medio-grandi, baloon o a luce ampia per permettere la diffusione dei profumi. La temperatura di degustazione consigliata è di 18-20°C a seconda della tipologia in esame.

degustazione carmenere servizio

Carmenère - La Degustazione - Esame visivo

I vini da Carmenère si presentano in genere di colore rosso rubino intenso, in alcuni casi con note violacee, di buona consistenza.

degustazione carmenere visivo

I descrittori per l'esame visivo del vino Carmenère:

Rosso rubino Consistente

Carmenère - La Degustazione - Esame olfattivo

All’olfatto il vino da Carmenère presenta note fruttate di ciliegia e mora, con sfumature erbacee più o meno evidenti. In alcuni casi di affinamento in legno potremo constatare sentori terziari speziati come pepe nero, cuoio giovane, chiodi di garofano, o etereo-balsamici, quali goudron o sfumature mentolate.

degustazione carmenere olfattivo

I descrittori per l'esame olfattivo del vino Carmenère:

complesso intenso Erbaceo Fruttato

I Riconoscimenti olfattivi per il vino Carmenère

Carmenère - La Degustazione - Esame gustativo

Di buon corpo, i vini da Carmenère sono generalmente caratterizzati da buona acidità, sapidità e da un tannino evidente ma non aggressivo. In genere di buona persistenza, lasciano ricordi di frutta rossa anche in confettura e spezie, più o meno intensi a seconda della struttura e dell’affinamento del vino.

degustazione carmenere gustativo

I descrittori per l'esame gustativo del vino Carmenère:

Rosso rubino Consistente

L'Abbinamento con il cibo del vino Carmenère

Le versioni reperibili sul mercato di Carmenère vinificato in purezza sono in genere vini di buon corpo e struttura abbastanza importante se non di grande struttura, adatti quindi all’abbinamento con piatti di carne rossa in genere, sia alla griglia che arrosto o selvaggina di piccola taglia sia da pelo che da piuma.

degustazione carmenere abbinamenti

I tipi di portata in abbinamento per il vino Carmenère:

Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carne in umido o in tegame Portate a base di selvaggina



I Libri di Quattrocalici

my wines quaderno degustazione

My♥Wines

Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

conoscere il vino - il libro

Conoscere il Vino  - Il Libro

"Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.