Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Lacryma Christi bianco

La degustazione dei vini "Lacryma Christi bianco"

Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La degustazione dei vini Lacryma Christi bianco

I vitigni di base trasmettono ai Lacryma Christi le loro caratteristiche organolettiche più salienti, per cui nei vini bianchi troviamo la freschezza, la sapidità ed i profumi caratteristici della Coda di VolpeFalanghinaGreco. Il Lacryma Christi bianco è presente anche nelle tipologie spumante e liquoroso, le cui caratteristiche organolettiche si rifanno a quelle di altri vini Campani delle stesse tipologie.
 

Le Caratteristiche del vino Lacryma Christi bianco

I vitigni di base trasmettono ai Lacryma Christi le loro caratteristiche organolettiche più salienti, per cui nei vini bianchi troviamo la freschezza, la sapidità ed i profumi caratteristici della Coda di VolpeFalanghinaGreco. Il Lacryma Christi bianco è presente anche nelle tipologie spumante e liquoroso, le cui caratteristiche organolettiche si rifanno a quelle di altri vini Campani delle stesse tipologie.
 

Degustazione guidata del vino Lacryma Christi bianco

Avendo cura di aprire la bottiglia di Lacryma Christi una mezz’ora prima della degustazione, per permettere ai profumi di entrare in equilibrio con l’ambiente aperto, useremo calici di misura media con luce ampia per permettere la diffusione dei profumi. I bianchi vanno degustati ad una temperatura di 8-10°C.

Lacryma Christi bianco - La Degustazione - Esame visivo

I Lacryma Christi bianchi si presentano di colore giallo paglierino intenso, a volte con riflessi dorati, di buona consistenza.
 
I descrittori per l'esame visivo del Lacryma Christi bianco:
Giallo paglierino con riflessi dorati Consistente limpido

Lacryma Christi bianco - La Degustazione - Esame olfattivo

I Lacryma Christi bianchi al naso sono floreali con note di ginestra e sentori fruttati di mela cotogna, ananas e pesche gialle.
 
I descrittori per l'esame olfattivo del Lacryma Christi bianco:
complesso Floreale Fruttato intenso
I Riconoscimenti olfattivi per il Lacryma Christi bianco

Lacryma Christi bianco - La Degustazione - Esame gustativo

Al palato i Lacryma Christi bianchi sono freschi e secchi, di buon corpo e persistenza con ricordi floreali e fruttati.
 
I descrittori per l'esame olfattivo del Lacryma Christi bianco:
fresco

L'Abbinamento con il cibo del vino Lacryma Christi bianco

I Lacryma Christi bianchi si abbinano a sautè di vongole, zuppe e risotti a base di pesce, verdure e torte salate con base di verdure, piatti di pesce al forno o al vapore. Lo spumante inoltre è un ottimo aperitivo, mentre i passiti si possono abbinare a pasticceria secca o formaggi erborinati.
 
I tipi di portata in abbinamento per il Lacryma Christi bianco:
Antipasti a base di pesce Aperitivi Piatti di pasta a base di pesce Primi piatti a base di pesce Crudi di pesce Portate di pesce al forno o alla griglia Portate di pesce bollite o al vapore
>

Argomenti correlati


  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione