Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Petit Verdot

La degustazione dei vini "Petit Verdot"

petit verdot degustazione
Condividi questo contenuto sui socialShare on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La degustazione dei vini Petit Verdot

La degustazione del Petit Verdot. Il Petit Verdot è un vitigno a bacca nera dagli acini piccoli e con buccia spessa, intensamente colorati. Originaria di Bordeaux, dove tradizionalmente rientra in piccole quantità nei vini della regione, il Petit Verdot viene oggi vinificato anche in purezza in molte regioni dell’Europa meridionale, nelle Americhe e in Australia. Gli alti livelli di antociani presenti nelle spesse bucce dell’acino danno ai vini Petit Verdot tendono un aspetto denso e un colore nero violaceo, simile all’inchiostro. Il rapporto tra buccia, semi e succo è particolarmente elevato grazie alla piccola dimensione degli acini e questo dà ai vini un notevole contenuto in tannini. Il Petit Verdot è un vitigno difficile da coltivare, per le difficoltà difficoltà di maturazione e la sensibilità dell’apparato fogliare, che richiede molto lavoro in vigna. In più il vitigno ha germogliamento precoce (e quindi a rischio per le gelate primaverili) e maturazione tardiva, rendendola difficile nelle annate fresche. Negli anni Sessanta per questi motivi, a cui va aggiunto il cambiamento nelle preferenze dei consumatori, più inclini ai sapori morbidi del Merlot e ai profumi fruttati del Cabernet, molte vigne di Petit Verdot sono state eradicate e sostituite con vitigni più affidabili e alla moda. Gli anni ’80 hanno visto poi la rinascita del Petit Verdot, in particolare nel Nuovo Mondo come in California e in Australia, ma anche in altre zone degli Stati Uniti e in Australia, Italia, Spagna, Portogallo, Cile e Argentina, sempre in regioni dal clima caldo e secco.

Le Caratteristiche del vino Petit Verdot

I Petit Verdot sono vini di corpo, con una discreta longevità e buona predisposizione all’affinamento in legno. In generale, grazie all’apporto del clima caldo e ventilato nel quale vengono allevati, soprattutto nel Lazio e in Toscana, i vigneti di Petit Verdot danno origine a vini per lo più importanti, predisposti ad un  lungo affinamento e di grande struttura.

Colorerosso
Tipo vinofermo
Strutturadi corpo
Qualitàfine, piacevole
Temperatura di servizio18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso strutturato

Degustazione guidata del vino Petit Verdot

Apriremo la bottiglia di Petit Verdot almeno un’ora prima della degustazione fino a diverse ore in caso di una vino di più lungo affinamento o che abbia trascorso un lungo periodo in cantina. Utilizzare un calice di dimensioni medio-grandi, baloon o a luce ampia per permettere la diffusione dei profumi. Temperatura di degustazione, 18-20°C a seconda della tipologia degustata.

degustazione petit verdot servizio

Petit Verdot - La Degustazione - Esame visivo

I Petit Verdot presentano in generale buona consistenza. I vini si presentano di colore rosso rubino, con riflessi violacei per i prodotti più giovani, fino a sfumature granate per quelli con più lungo affinamento.

degustazione petit verdot visivo

I descrittori per l'esame visivo del vino Petit Verdot:

Rosso rubino Consistente

Petit Verdot - La Degustazione - Esame olfattivo

Al naso i Petit Verdot sono fruttati e floreali, con note di prugna, mora e ciliegia, a volte in confettura per i prodotti più strutturati e più maturi. La presenza di aromi terziari, come sentori tostati, vanigliati o speziati di cacao, chiodi di garofano e cuoio giovane dipende essenzialmente dal percorso in cantina del vino sotto esame.

degustazione petit verdot olfattivo

I descrittori per l'esame olfattivo del vino Petit Verdot:

complesso Floreale Fruttato Speziato

I Riconoscimenti olfattivi per il vino Petit Verdot

Petit Verdot - La Degustazione - Esame gustativo

Al palato i Petit Verdot più giovani sono freschi e asprigni, con tannini giovani e a volte invadenti. I prodotti di più raffinata fattura hanno sensazioni sicuramente più morbide ed eleganti, con le spigolosità varietali arrotondate dal tempo e dal legno. La persistenza, che si esprime in genere in note fruttate di mora e amarena, varia in questi casi da lieve a molto lunga, con ricordi di tannini più o meno marcati.

degustazione petit verdot gustativo

I descrittori per l'esame gustativo del vino Petit Verdot:

Rosso rubino Consistente

L'Abbinamento con il cibo del vino Petit Verdot

I Petit Verdot più giovani e freschi si accompagnano bene con salumi anche stagionati come la Sopressa vicentina, o piatti di pasta con sughi di carne anche a base di selvaggina. I vini più strutturati si prestano all’abbinamento con carni alla griglia o arrostite, fino anche a selvaggina di piccola taglia, sia da pelo che da piuma.

degustazione petit verdot abbinamenti

I tipi di portata in abbinamento per il vino Petit Verdot:

Antipasti a base di carne Antipasti con salumi Primi piatti a base di carne Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carne in umido o in tegame Portate a base di selvaggina

I Libri di Quattrocalici

my wines quaderno degustazione

My♥Wines

Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

conoscere il vino - il libro

Conoscere il Vino  - Il Libro

"Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino