LE PROVINCE DEL VINO DELLA REGIONE TOSCANA

La provincia di Livorno e i suoi vini

provincia livorno vino
Vigneti a Bolgheri (LI) Image: Depositphotos.com

La provincia di Livorno è una delle 10 province della regione Toscana. La provincia di Livorno ha una superficie di 1.214 kmq e conta 335.000 abitanti. La sua densità abitativa è di 276 ab./kmq.

Per quanto riguarda il vino, la provincia di Livorno ospita 3 denominazioni DOCG, 5 DOC e 2 IGT.

La prima DOCG è la Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG, riservata ai vini prodotti con uve del vitigno Aleatico in purezza, nel territorio dell’Isola d’Elba (Livorno) e vinificati dopo appassimento, con una resa media dell’uva in vino non superiore al 35%, con un contenuto zuccherino dei mosti non inferiore al 30%. Le temperature alte ed il clima assolato nel mese di settembre hanno determinato la pratica dell’appassimento al sole per breve periodo (10-20 giorni) tipico della viticoltura delle isole mediterranee.

La Rosso della Val di Cornia DOCG è riservata ai vini rossi prodotti a partire da uve del vitigno Sangiovese (min.40%), Cabernet Sauvignon e Merlot fino ad un massimo del 60%, altri vitigni a bacca nera autorizzati per la regione Toscana max.20%. Essa comprende le tipologie base e riserva. La riserva prevede una affinamento minimo di 3 anni di cui almeno 18 mesi in botte di legno.

La Val di Cornia DOC rappresenta la DOC di ricaduta per la precedente DOCG. I suoi vini rossi, bianchi e rosati, basati su vitigni locali ed internazionali, esprimono caratteri di grande equilibrio che mettono in evidenza la perfetta interazione vitigni/territorio. I vini rossi per i quali è previsto l’invecchiamento si arricchiscono con il tempo, di profumi, aromi e sapori più intensi e consistenti.

La Suvereto DOCG include le tipologie base, da Cabernet Sauvignon e Merlot in proporzioni variabili, Sangiovese, da uve Sangiovese min. 85%, Merlot, da uve Merlot min. 85% e Cabernet sauvignon, da uve Cabernet Sauvignon min. 85%. La zona di produzione comprende l’intero territorio del comune di Suvereto, in provincia di Livorno (Toscana).ù

La Bolgheri DOC include tipologie di vino da vitigni a bacca sia bianca che nera, in particolare Sangiovese, Vermentino e Trebbiano toscano, cui si aggiungono Cabernet franc e sauvignon, Merlot, Syrah e Sauvignon.

La Bolgheri Sassicaia DOC sorge in una zona di produzione che vanta aspetti e caratteristiche di buona parte dei terreni destinati a vigneto che li differenziano dal restante territorio di Bolgheri e che li rendono particolarmente vocati per la produzione delle uve Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc.  La scelta dei vitigni avvenne non solamente per le caratteristiche del terroir, ma soprattutto in base alla cultura vinicola francese con particolare attenzione ai metodi di vinificazione e ai vitigni usati in Francia. La consacrazione ufficiale del vino Sassicaia avviene nel 1978 quando la rivista Decanter pubblica una degustazione comparata di cabernet del mondo ed il Sassicaia si piazza al primo posto. Ma il Sassicaia non rimase un fenomeno isolato e, a partire dagli anni ’80, fu affiancato da numerosi altri vini di famose aziende che ottengono una enorme messe di riconoscimenti.

La Terratico di Bibbona DOC è stata introdotta nel 2006 per includere i vini rossi, rosati e bianchi dalle pianure costiere e collinari a sud e ad est di Livorno. Terratico è un’antica parola toscana riferita ad una forma antica di tassazione fondiaria o di affitto ed il suo uso aveva più a che fare con l’olivicoltura che alla produzione di vino. Bibbona è il nome di un comune nel sud della zona di produzione della denominazione. Il Terratico di Bibbona Rosso è prodotto con una miscela di Merlot e Sangiovese. Anche il rosato viene prodotto da questo uvaggio. Il Terratico di Bibbona Bianco è basato su un minimo del 50% di uve Vermentino. I vini varietali della denominazione devono contenere almeno l’85% della varietà dichiarata. Il Trebbiano toscano viene usato per realizzare il Terratico di Bibbona Trebbiano, e il Vermentino è l’altra varietà bianca cui viene dedicata un’apposita tipologia. Il Sangiovese, il Merlot, il Cabernet Sauvignon e lo Syrah sono le quattro uve nere che danno origine ad altrettante tipologie varietali.

Le due IGT presenti in provincia di Livorno sono la Costa Toscana IGT e la Toscano o Toscana IGT, in condivisione rispettivamente la prima con le province costiere, la seconda con tutte le altre province della regione Toscana. Esse includono tipologie di vino prodotte con i vitigni autorizzati alla coltivazione nella regione Toscana, in uvaggio o in purezza.

 

La provincia di Livorno e i suoi vini

Le Denominazioni del vino nella provincia di Livorno

La provincia di Livorno come tutte le province d’Italia, vanta un numero rilevante di denominazioni di origine dedicate al vino. Di seguito l’elenco completo, che riporta anche le altre province di ciascuna denominazione, quando presenti.

La Guida Vini di Quattrocalici per la provincia di Livorno

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.