L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG

Aleatico Passito Elba DOCG

Indice dei contenuti per la denominazione Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG

La denominazione Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Toscana. La denominazione Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG include le province di Livorno ed è stata creata nel 2011. I vini della denominazione Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG si basano principalmente sui vitigni Aleatico. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG.

La Denominazione

La denominazione di origine Elba Aleatico Passito o Aleatico Passito dell’Elba DOCG è riservata ai vini prodotti con uve del vitigno Aleatico in purezza, nel territorio dell’Isola d’Elba (Toscana) e vinificati dopo appassimento, con una resa media dell’uva in vino non superiore al 35%, con un contenuto zuccherino dei mosti non inferiore al 30%.

L’Isola d’Elba, la maggiore dell’Arcipelago toscano, ha una superficie di 224 kmq ed è la terza isola italiana per estensione. La morfologia del suo territorio è prevalentemente collinare con un massiccio rilievo montuoso nella sua parte occidentale che supera i 1000 m. di altitudine. La fascia altimetrica di coltivazione della vite si estende dal livello del mare fino ai 450 m. Le temperature alte ed il clima assolato nel mese di settembre hanno determinato la pratica dell’appassimento al sole per breve periodo (10-20 giorni) tipico della viticoltura delle isole mediterranee.

L’Aleatico Passito dell’Elba è un vino di colore rosso rubino intenso, di elevata consistenza, intenso e complesso al naso, con profumo di ciliegie sciroppate, prugne e note speziate di cannella e chiodi di garofano. Al palato è dolce e corposo, con un caratteristico retrogusto di mandorle e ricordi di frutti rossi e spezie.

Dettagli della denominazione

Creata nel2011
RegioneToscana
ProvincieLivorno
Tipo di denominazioneDOCG
MerceologiaVino

Vitigni

VitignoColore bacca
AleaticoAleaticonera

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino