La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Piedirosso e i suoi vini

    Il Piedirosso è un vitigno a bacca nera, autoctono della Campania, in particolare della zona di Napoli. le cui origini sono molto antiche. È anche conosciuto con il suo nome dialettale, Per’ e palummo, che si riferisce ai piedicelli dei chicchi, colorati di rosso come quelli di una zampa di colombo. Per molti anni Piede di Colombo fu il nome ufficiale del vitigno, che muterà in Piedirosso solo ai primi del ‘900. Il Piedirosso viene anche identificato con un vitigno locale noto come Palombina Nera e alla Colombina, le cui descrizioni risalgono al Naturalis Historia di Plinio il Vecchio. Tra l’800 ed il ‘900 il Piedirosso si è diffuso in tutto il Napoletano, nell’Avellinese e nella zona del Vesuvio e del Monte Somma. Il vitigno Piedirosso si trova vinificato in purezza, oppure in uvaggio con altri vitigni locali qiuali l’Aglianico o lo Sciascinoso.

    piedirosso vitigno

    Il Piedirosso viene oggi coltivato  nelle province di Caserta, Napoli e Salerno. Il vitigno Piedirosso fa perciò parte di molte denominazioni di origine e indicazioni geografiche campane, sia in purezza che in assemblaggio. Lo troviamo nella Sannio DOC, Sant’Agata dei Goti DOC, Costa d’Amalfi DOC, Campi Flegrei DOC, Falerno DOC nel vino Lacrima Christi e nel Taburno, anche nella tipologia rosato. Il Piedirosso viene coltivato intensivamente anche sulle isole di Capri e Ischia per le rispettive denominazioni. Il Piedirosso è un vitigno molto vigoroso e ha maturazione medio-tardiva, collocata nei primi 20 giorni di ottobre. Le sue rese sono nella media o basse, ma costanti. Presenta grappoli di dimensioni medio-grandi, a forma piramidale, piuttosto spargoli, con acini  di media grandezza, sferici, con alte concentrazioni di pruina sulla spessa buccia di colore rosso-violaceo. Il vitigno Piedirosso predilige terreni calcarei e trova in quelli di origine vulcanica della Campania il suo ambiente naturale, specialmente in collina tra i 300-400 metri di quota. Preferisce sistemi di allevamento poco espansi. I vini del Piedirosso hanno un bel colore rosso rubino e la loro gamma olfattiva varia dai frutti rossi come prugne e ciliege nei vini giovani fino alle sfumature terziarie di quelli maturati in legno, con note di caffè, tabacco e speziature. Nella zona del Sannio i vini presentano anche profumi resinosi e affumicati, con piccole note floreali che possono avere punte balsamiche nelle loro migliori espressioni. Tra gli abbinamenti del vino Piedirosso, il pollame e la selvaggina da piuma, ma  lo si può accompagnare anche con carni strutturate di maiale, salsicce e formaggi stagionati.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Piedirosso

      Il vitigno Piedirosso è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca nera della regione Campania, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 700 ha.
      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Superfice vitata nazionale700 ha
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato provinceBari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto
      Autorizzato regioniLazio
      Raccomandato regioniCampania

      Piedirosso - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Piedirosso sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Piedirosso ha Foglia media, Orbicolare, Pentalobata, Trilobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Piedirosso ha Spargolo, Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 2 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Piedirosso ha acini dimensione media, grandi, di forma Sferoidale, con buccia Buccia pruinosa, spessa e di colore rosso scura-violetta.

      Piedirosso - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Piedirosso sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Piedirosso è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è Fruttato, Floreale, tannico, fine.

      Piedirosso - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Piedirosso le caratteristiche principali sono:

      Piedirosso - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Piedirosso risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

      I Libri di Quattrocalici

      my wines quaderno degustazione

      My♥Wines

      Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

      conoscere il vino - il libro

      Conoscere il Vino  - Il Libro

      "Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.