Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Teroldego

La degustazione dei vini "Teroldego"

teroldego degustazione vino
Condividi questo contenuto sui socialShare on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

La degustazione dei vini Teroldego

La degustazione del Teroldego. Il Teroldego è il vitigno a bacca nera più importante del Trentino. Il vitigno è coltivato per la quasi totalità nella Piana Rotaliana, lembo di pianura circondato dalle Dolomiti, dove trova le condizioni ideali per prosperare. Il suo nome pare derivi da “Oro del Tirolo” in riferimento non tanto alla finezza del vino che se ne ottiene, ma alla produttività delle sue viti. il vino che se ne ottiene è intenso e sontuoso, di grande eleganza e ottima propensione all’invecchiamento.

Le Caratteristiche del vino Teroldego

Il Teroldego è un vino rosso di buona struttura, presente nella denominazione di origine Teroldego Rotaliano DOC anche nelle tipologie rosato, superiore  e riserva. Il Teroldego è un vitigno molto versatile, con buona predisposizione all’affinamento, anche in legno, ma adatto anche alla produzione di vini rossi più leggeri e di più facile beva. I vini che possiamo trovare sul mercato possono avere quindi anche caratteristiche diverse a seconda del posizionamento del prodotto e dello stile del produttore.

Colorerosso
Tipo vinofermo
Strutturadi corpo
Qualitàelegante, fine
Temperatura di servizio18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso strutturato

Degustazione guidata del vino Teroldego

Il Teroldego Rotaliano è un vino rosso, di buon corpo e struttura importante. Apriremo pertanto la bottiglia da una mezz’ora a qualche ora prima della degustazione in funzione dell’età del vino, per far scomparire eventuali note di riduzione che potrebbero disturbare le percezioni olfattive. Utilizzeremo un ampio bicchiere da vini rossi, anche baloon, ed effettueremo la degustazione alla temperatura di 18-20°C.

teroldego degustazione servizio

Teroldego - La Degustazione - Esame visivo

Il Teroldego Rotaliano ha tendenzialmente un colore rosso rubino abbastanza intenso, con toni più tendenti al granato per le riserve. A seconda della tipologia del vino e dell’affinamento che ha subito, la consistenza può variare da valori medi a più elevati.

teroldego degustazione visivo

I descrittori per l'esame visivo del vino Teroldego:

Rosso rubino Consistente più o meno intenso

Teroldego - La Degustazione - Esame olfattivo

Il Teroldego Rotaliano ha un bouquet olfattivo fine, abbastanza intenso e di buona complessità. Presenta note di frutta rossa matura ma anche floreali di viola e speziate di liquirizia, con note più vicine alla confettura per i vini che sono stati sottoposti a più lungo affinamento in legno.

teroldego degustazione olfattivo

I descrittori per l'esame olfattivo del vino Teroldego:

abbastanza complesso Floreale Fruttato Speziato

I Riconoscimenti olfattivi per il vino Teroldego

Teroldego - La Degustazione - Esame gustativo

Al palato il Teroldego Rotaliano si presenta solitamente di buon corpo, in alcuni casi più strutturato, con una discreta spalla acida che va a compensare una certa intrinseca morbidezza ed un tannino discreto e non aggressivo. Il Teroldego Rotaliano è un vino di buona persistenza con piacevole ricordo di mandorle amare.

teroldego degustazione gustativo

I descrittori per l'esame gustativo del vino Teroldego:

Rosso rubino Consistente più o meno intenso

L'Abbinamento con il cibo del vino Teroldego

Il Teroldego Rotaliano è un vino rosso di buona versatilità negli abbinamenti, grazie anche alle molteplici sfaccettature delle sue diverse declinazioni. Si può andare dalle carni rosse alla griglia ai piatti di selvaggina come il cinghiale al vino rosso, ai formaggi di buona stagionatura.

teroldego degustazione abbinamenti

I tipi di portata in abbinamento per il vino Teroldego:

Formaggi stagionati Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carne in umido o in tegame Portate a base di selvaggina

I Libri di Quattrocalici

my wines quaderno degustazione

My♥Wines

Il Quaderno per le Degustazioni di Quattrocalici. Include 78 schede di degustazione da compilare seguendo il classico schema visivo/olfattivo/gustativo/abbinamenti e una Guida introduttiva alla degustazione semplice e schematica per chi si avvicina per la prima volta alla degustazione, ma che può servire da promemoria per i degustatori più esperti.

conoscere il vino - il libro

Conoscere il Vino  - Il Libro

"Conoscere il Vino" raccoglie in un volume di 300 pagine tutto quello che c'è da sapere su questa affascinante materia. Una guida completa al vino, 20 Schede Regionali dei vini d'Italia, 14 Schede Nazionali dei principali paesi produttori di vino del mondo, 99 Schede dettagliate dei più importanti vini Italiani, di cui 10 spumanti, 37 bianchi, 35 rossi, 7 rosati e 10 vini da dessert. Il modo più efficace per acquisire una cultura di base sul vino.

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino