Stati Uniti: Il Sud

Le Regioni del Vino degli Stati del Sud

stati-uniti-sud-regioni-vino-ava

La viticoltura nel sud degli Stati Uniti era già scarsa e basata soprattutto su ibridi autoctoni, quando ricevette il colpo mortale con il proibizionismo agli inizi del ‘900. Oggi la coltivazione della vite inizia a risorgere, guidata in primo luogo dallo stato della Virginia, mentre in Georgia e nel Maryland si stanno facendo notevoli progressi. A sud la viticoltura si è diffusa praticamente solo in alcune zone del Texas e del New Mexico, soprattutto a partire dagli anni ’70.

Virginia

La Virginia è dal punto di vista storico il primo stato americano che ha visto l’introduzione della coltivazione della vite a scopo enologico. Qui si sono svolti i primi esperimenti di coltivazione della vite, agli inizi del 1600. All’inizio del ‘900 l’industria enologica subì il colpo del proibizionismo e fu solo all’inizio degli anni ’70 che si è ripreso ad investire nella produzione di qualità. Il vitigno più diffuso in Virginia è lo Chardonnay, assieme alle uve autoctone e i loro ibridi, come negli altri stati della costa orientale. Gli ibridi a bacca bianca più coltivati sono il Seyval Blanc e il Vidal Blanc, quelli a bacca nera il Norton e il Chambourcin. Le altre specie Europee a bacca bianca coltivate in Virginia sono il Riesling seguito dal Viognier e il Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot e Barbera tra i vitigni a bacca nera. Le zone vinicole più importanti in Virginia sono Eastern Shore, Shenandoah Valley, Northern Neck, North Fork of Roanoke, Rocky Knob e Monticello.

Texas

La viticoltura del Texas vanta una tradizione storica molto antica, risalente alla seconda metà del 1600, ad opera di missionari Francescani. Più recentemente, la diffusione delle varietà Europee risale agli anni ’70 e vede come protagoniste le uve Chardonnay, Chenin Blanc, Sauvignon Blanc e Riesling. Fra le uve a bacca nera il Cabernet Sauvignon e il Merlot. Le alte temperature caratteristiche del Texas impongono vendemmie molto anticipate, anche alla fine di Luglio, ossia due mesi prima della California. Le principali aree produttive del Texas sono High Plains, a nord e Trans-Pecos e Texas Hill Country, entrambe a sud.

Gli altri stati del Sud degli Stati Uniti

Subito a sud della Pennsylvania troviamo il Maryland, che gradualmente è passato da una produzione focalizzata sugli ibridi autoctoni alle viti Europee, con le AVA Cumberland Valley, condivisa con la Pennsylvania, Catoctin e Liganore. Il New Mexico, a nord-ovest del Texas, ha la storia più recente in termini di enologia moderna, con i primi investimenti significativi risalenti agli anni ’80. Oggi include tre AVA, Mesilla Valley, Mimbres Valley e Middle Rio Grande Valley, e vi si coltivano uve Cabernet sauvignon, Sauvignon blanc, Pinot nero e Chardonnay (per la spumantizzazione).

L'autore

Laureato in Chimica, Sommelier con interessi in campo biochimico ed enologico, appassionato di Enografia e storia del Vino e della Vite, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti che legano la produzione vitivinicola al territorio e alla vicende umane. Ha fondato Quattrocalici.it nel 2011 ed è l'autore della struttura e del progetto del portale, nonchè della struttura e dell'impostazione della maggior parte dei suoi contenuti. Fin da allora si occupa attivamente di marketing e comunicazione del vino e di divulgazione nel campo dell'enogastronomia.

Commenta questo contenuto