Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Cannonau

La degustazione dei vini "Cannonau"

cannonau degustazione vin


La degustazione dei vini Cannonau

Le Caratteristiche del vino Cannonau

Il Cannonau è un vitigno molto versatile che può essere vinificato in tipologie molto diverse tra loro. Nel seguito descriveremo i tratti salienti delle varie tipologie, con la premessa che si potranno riscontrare variabilità anche molto ampie a seconda della zona di provenienza e dello stile voluto dal produttore.

Colorerosato, rosso
Tipo vinofermo, liquoroso, passito
Strutturadi corpo
Qualitàfine
Temperatura di servizio18-20°C
Bicchierebicchiere da vino rosso strutturato

La degustazione del vino Cannonau

E’ consigliabile l’apertura della bottiglia almeno un’ora prima della degustazione, fino a diverse ore in caso di un Cannonau di più lungo affinamento o che abbia trascorso un lungo periodo in cantina.  Utilizzare un calice di dimensioni medio-grandi, baloon o a luce ampia per permettere la diffusione dei profumi. Temperatura di degustazione, 16-18°C a seconda della tipologia degustata. Nel caso delle versioni passito e liquoroso, usare un calice per vini passiti a stelo lungo e una temperatura di degustazione di 8 -12 °C.

La Degustazione - Esame visivo

Il Cannonau tende a dare vini di colore rosso rubino chiaro, non molto carico. I rosati saranno di colore cerasuolo più o meno intenso, le versioni classico e riserva tenderanno a note più intense con eventuali sfumature granate per i prodotti più invecchiati. Le versioni passite o liquorose assumeranno tinte granata anche brillanti in virtù della concentrazione zuccherina e/o alcolica. La consistenza, in generale buona, è più marcata nei prodotti più concentrati e molto marcata nei passiti e liquorosi.

 
limpido Rosso rubino

La Degustazione - Esame olfattivo

Il Caanonau si distingue per la presenza di note floreali che accompagnano i profumi fruttati creando una particolare armonia dal punto di vista olfattivo. La rosa e la viola, prevalenti nei rosati, cedono il passo senza però svanire completamente alla ciliegia e frutti rossi con note di mirto, prugna e mora nelle versioni rosse. Se il vino è più concentrato e affinato, ci potremo anche aspettare note di speziatura di pepe verde e macchia mediterranea, fiori secchi e confettura per le riserve che spesso presentano anche sensazioni balsamiche di menta ed eucalipto. Gli stessi aromi si posso riscontrare nelle versioni passite e liquorose, in quest’ultimo caso accompagnate anche da una calda sensazione alcolica.

 
intenso complesso Floreale Fruttato Speziato
Riconoscimenti olfattivi

La Degustazione - Esame gustativo

Al palato passiamo da sensazioni di freschezza con retrogusto floreale dei Cannonau rosati, a maggiore struttura con una componente tannica presente ma mai invadente per i rossi classici, a calore, morbidezza e persistenza con ricordi di frutta rossa in confettura e sfumature ammandorlate per le riserve. Note di freschezza accompagnano la dolcezza dei passiti con sensazioni di morbida e suadente rotondità. La versione liquorosa, calda e morbida, presenta anche marcate sfumature eteree e balsamiche nel finale.

 
Molto caldo-Alcolico Tannini abbastanza morbidi Tannini di trama poco accentuata

L'Abbinamento con il cibo del vino Cannonau

Antipasti e primi piatti, oltre a qualche portata a base di carni bianche possono essere abbinati ai Cannonau rosati. Abbineremo piatti di carne alla griglia o arrosto, brasati o piatti a base di carni di agnello o selvaggina (cinghiale) alle versioni classiche e riserva. Crostate di more o ciliege, e semifreddi anche alla nocciola o cioccolato, ma anche formaggi stagionati potranno trovare un abbinamento armonico con le versioni passite, mentre il Cannonau liquoroso si degusta al meglio accompagnato a pasticceria secca o come vino da meditazione.

 
Formaggi stagionati Portate a base di carne arrosto o alla griglia Portate a base di carne in umido o in tegame Portate a base di selvaggina
>

Argomenti correlati


  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino