LE PROVINCE DEL VINO DELLA REGIONE SICILIA

La provincia di Agrigento e i suoi vini

provincia agrigento vino
Paesaggio collinare presso Agrigento Image: Depositphotos.com

La provincia di Agrigento è una delle nove province della regione Sicilia. La provincia di Agrigento ha una superficie di 3.053 kmq e conta 447.000 abitanti. La sua densità abitativa è di 146 ab./kmq.

Dal punto di vista del vino, in provincia di Agrigento si trovano 6 delle 23 denominazioni DOC della Sicilia.

La denominazione Contea di Scalfani DOC è condivisa con la provincia di Palermo e Caltanissetta e comprende vini rossi, rosati e bianchi che sommano a più di venti diverse tipologie, ottenuti a partire dai principali vitigni ammessi alla coltivazione in Sicilia. Il nome della DOC è quello di un antico stato feudale della Sicilia che, sebbene oggi non esista più, dà ancora il suo nome all’area a sud delle montagne delle Madonie.

La Menfi DOC, condivisa con la provincia di Trapani, prende il nome dal comune omonimo, una tipica cittadina siciliana circondata da frutteti, uliveti e vigneti. Menfi si trova sulla costa meridionale della Sicilia, nell’estremo ovest della provincia di Agrigento. Le tipologie di vino incluse nella denominazione sono ottenute dai vitigni a bacca bianca Chardonnay, Grecanico e Inzolia e dalle varietà a bacca nera Nero d’Avola, Sangiovese, Syrah, Cabernet Sauvignon e Merlot. Ci sono anche tipologie dolci da vendemmia tardiva basate su Chardonnay, Inzolia, Catarratto e Sauvignon Blanc.

La denominazione Sambuca di Sicilia DOC comprende i vini rossi, rosati e bianchi provenienti da una piccola area posta a 16 km nell’entroterra di Sciacca, sulla costa meridionale dell’isola. La DOC è stata istituita nel settembre 1995 e prende il nome dal comune di Sambuca di Sicilia e non dal famoso liquore al gusto di anice.

La Santa Margherita di Belice DOC prende il nome dall’omonimo comune, che a sua volta prende il nome dal fiume Belice che scorre a nord della città, collegandolo con Corleone. I suoi vini bianchi sono prodotti con uve Inzolia, Catarratto e Grecanico, mentre i vini rossi si basano sul Nero d’Avola, Sangiovese e Cabernet Sauvignon. Non esiste una versione Novello né una riserva invecchiata per i vini rossi e nemmeno una variante superiore per i bianchi, a differenza di quanto avviene per altre DOC Siciliane.

La denominazione Sciacca DOC si trova in Sicilia e comprende i vini rossi, rosati e bianchi prodotti dalle uve coltivate nel comune di Sciacca, sulla costa sud-occidentale dell’isola, a metà strada tra Agrigento e Marsala. . Le tipologie rosso e bianco di base sono costituite da una miscela costituita per il 70% da varietà tipiche della zona. Come quasi sempre per le DOC Siciliane, i vini rossi possono prendere la menzione riserva se invecchiati per 24 mesi prima della messa in commercio. C’è anche la tipologia di vino Rayana Riserva, riferita ai vini bianchi della sottozona Rayana, prodotti da uve Catarratto e Inzolia.

L’ultima DOC è la denominazione regionale Sicilia DOC, istituita nel 2011, a partire dalla precedente Sicilia IGT, del 1995, per promuovere e preservare le varietà di uve autoctone dell’isola. La Sicilia IGT è stata ribattezzata Terre Siciliane IGT ed è anch’essa presente in provincia di Agrigento, assieme alla denominazione Valle Belice IGT.

La provincia di Agrigento e i suoi vini

Le Denominazioni del vino nella provincia di Agrigento

La provincia di Agrigento come tutte le province d’Italia, vanta un numero rilevante di denominazioni di origine dedicate al vino. Di seguito l’elenco completo, che riporta anche le altre province di ciascuna denominazione, quando presenti.

La Guida Vini di Quattrocalici per la provincia di Agrigento

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.