I canederli allo speck e i loro vini in abbinamento
bicchiere bianco strutturato
Caratteristiche dei vini in abbinamento
Categoria di abbinamento: Zuppe e minestre in brodo; Tipo di portata: Primi piatti; Tipo di cottura: Zuppe, Minestre e Vellutate; Merceologia: Salumi; Ingrediente principale: Pane secco; Ingrediente secondario: Speck

I Canederli allo speck sono un piatto tradizionale della cucina dell’Alto Adige, una regione montuosa nel nord Italia. Sono una varietà di knödel, una sorta di gnocchi o polpette di pane tipicamente preparate in Europa centrale.

I Canederli allo speck sono fatti principalmente con pane raffermo, latte, uova, farina e speck. Lo speck è un tipo di prosciutto affumicato tipico dell’Alto Adige, che conferisce un sapore distintivo ai canederli. Solitamente lo speck viene tagliato a cubetti e incorporato nell’impasto insieme agli altri ingredienti.

I Canederli allo speck sono spesso serviti in brodo caldo come primo piatto, ma possono anche essere accompagnati da burro fuso e salvia. Possono essere considerati un piatto sostanzioso e saporito, ideali per le fredde giornate invernali o come comfort food.

Canederli allo speck: Gli Ingredienti

Per quattro porzioni:

250 g di pane raffermo
150 ml di latte
100 g di speck tagliato a cubetti
2 uova
100 g di farina
Sale q.b.
Pepe q.b.
Prezzemolo tritato (opzionale)
Burro (per la cottura)

Canederli allo speck: La Preparazione

Inizia tagliando il pane raffermo a cubetti o sbriciolandolo in una ciotola capiente.

Versa il latte sul pane raffermo e lascia che si ammorbidisca per circa 15-20 minuti. Assicurati che il pane assorba bene il latte.

Nel frattempo, puoi preparare gli altri ingredienti. Taglia lo speck a cubetti e trita finemente il prezzemolo (se lo stai utilizzando).

Dopo che il pane si è ammorbidito, schiaccialo con una forchetta o con le mani per ottenere un composto omogeneo.

Aggiungi lo speck tagliato a cubetti e il prezzemolo tritato al pane. Mescola bene.

Aggiungi le uova all’impasto e mescola fino a incorporarle completamente.

Aggiungi la farina all’impasto, un po’ alla volta, e continua a mescolare fino a ottenere una consistenza che ti permetta di formare delle palline. La quantità esatta di farina può variare a seconda della consistenza del pane e delle dimensioni delle uova.

Aggiusta di sale e pepe secondo il tuo gusto. Ricorda che lo speck è già salato, quindi controlla il sapore prima di aggiungere troppo sale.

A questo punto, l’impasto per i canederli è pronto. Coprilo e lascialo riposare per circa 30 minuti affinché gli ingredienti si amalgamino bene.

Nel frattempo, porta a ebollizione una pentola di acqua leggermente salata.

Prendi un po’ di impasto e forma delle palline o polpette con le mani umide. Assicurati di compattare bene l’impasto in modo che i canederli mantengano la forma durante la cottura.

Una volta che l’acqua bolle, abbassa leggermente la fiamma e metti delicatamente i canederli nell’acqua calda. Cuocili per circa 15-20 minuti, o fino a quando salgono in superficie. Puoi fare una prova di cottura tagliandone uno a metà per verificare che sia cotto all’interno.

Quando i canederli sono cotti, scolali con una schiumarola e mettili da parte.

In una padella a parte, fai fondere del burro a fuoco medio. Aggiungi i canederli cotti nella padella e falli rosolare leggermente da entrambi i lati per conferire loro un tocco croccante.

I canederli allo speck sono pronti per essere serviti! Puoi accompagnarli con brodo caldo o burro e salvia.

Canederli allo speck: I Vini in abbinamento scelti da Quattrocalici

L’Alto Adige è rinomato per la produzione di vini di alta qualità, che si sposano bene con i piatti della cucina locale. In generale, i vini dell’Alto Adige tendono ad essere equilibrati, freschi e aromatici, caratteristiche che si abbinano bene ai sapori intensi e alle influenze austriache della cucina locale. Ecco alcuni vini dell’Alto Adige che potrebbero abbinarsi bene ai Canederli allo speck:

Gewürztraminer: Il Gewürztraminer è un vino aromatico e complesso con note di frutta tropicale, rose e spezie. La sua dolcezza e ricchezza si accostano perfettamente al sapore intenso dello speck e al carattere sostanzioso dei canederli.

Pinot Bianco: Il Pinot Bianco dell’Alto Adige è noto per la sua freschezza e vivacità. Ha un sapore fruttato e un corpo medio, che si bilancia bene con la combinazione di pane e speck dei canederli. È un’ottima scelta se preferisci un vino bianco leggero e rinfrescante.

Sauvignon: Il Sauvignon dell’Alto Adige è noto per la sua acidità vibrante e i suoi aromi erbacei e agrumati. Questo vino fresco e aromatico può offrire un piacevole contrasto alla ricchezza degli ingredienti dei canederli allo speck, aggiungendo una nota di freschezza e vivacità al pasto.

Müller-Thurgau: Il Müller-Thurgau è un altro vino bianco dell’Alto Adige che può essere un’opzione interessante. È un vino leggero e aromatico, con aromi di frutta bianca e agrumi. La sua freschezza e morbidezza possono bilanciare il sapore salato e affumicato dello speck nei canederli.

Lagrein: Se preferisci un vino rosso, il Lagrein dell’Alto Adige potrebbe essere una scelta interessante. Il Lagrein è un vitigno autoctono dell’Alto Adige che produce vini robusti e corposi con aromi di frutta nera e note speziate. Il suo carattere deciso e tannico può fare da contraltare al sapore intenso degli speck nei canederli.

I vini in abbinamento per il piatto “Canederli allo speck” selezionati dai Sommeliers di Quattrocalici

Canederli allo speck: Altri Vini in abbinamento

Se preferisci cercare da solo alternative di vini diversi, di seguito ti elenchiamo tutti i vini DOC e DOCG le cui caratteristiche li rendono adatti ad abbinarsi con il piatto “Canederli allo speck“, estratti dal Database delle Tipologie di Vino di Quattrocalici.
Tipologia vinoColore vinoTipo vino
Friuli Aquileia Pinot grigio DOCbiancoVino fermo
Pantelleria DOC Zibibbo dolcebiancoVino fermo
Friuli Latisana Chardonnay DOCbiancoVino fermo
Terre del Colleoni o Colleoni Spumante DOCbiancoVino fermo
Contea di Sclafani DOC CatarrattobiancoVino fermo
Squinzano DOC ChardonnaybiancoVino fermo
Sicilia DOC DamaschinobiancoVino fermo
Friuli Isonzo Pinot bianco DOCbiancoVino fermo
San Severo DOC Bombino biancobiancoVino fermo
Alcamo DOC Müller-ThurgaubiancoVino fermo
Colli Berici Bianco frizzante DOCbiancoVino fermo
Friuli Grave Pinot grigio DOCbiancoVino fermo
Contessa Entellina DOC FianobiancoVino fermo
Controguerra DOC PasserinabiancoVino fermo
Monreale DOC biancobiancoVino fermo
Alto Adige o dell’Alto Adige Pinot bianco-Pinot grigio DOCbiancoVino fermo
Terre di Cosenza DOC Pollino biancobiancoVino fermo
Maremma Toscana DOC biancobiancoVino fermo
Piemonte DOC ViognierbiancoVino fermo
Amelia DOC biancobiancoVino fermo
Friuli Aquileia Pinot bianco DOCbiancoVino fermo
Friuli Isonzo Traminer aromatico DOCbiancoVino fermo
Valdinievole DOC Vin SantobiancoVino fermo
Sicilia DOC Grecanico – FianobiancoVino fermo
Colli Bolognesi DOC Pignoletto superiorebiancoVino fermo
Friuli Annia Verduzzo friulano DOCbiancoVino fermo, Vino frizzante
Sicilia DOC Catarratto riservabiancoVino fermo
Sardegna Semidano DOC sottozona MogorobiancoVino fermo
Colli Altotiberini DOC biancobiancoVino fermo
Val Polcevera DOC CoronatabiancoVino fermo
Terre di Cosenza DOC biancobiancoVino fermo
Sambuca di Sicilia DOC biancobiancoVino fermo
Cortona DOC SauvignonbiancoVino fermo
Castelli di Jesi Verdicchio classico riserva DOCGbiancoVino fermo
Sannio DOC Guardia Sanframondi o Guardiolo FianobiancoVino fermo
Trentino Sauvignon DOCbiancoVino fermo
Contessa Entellina DOC ViognierbiancoVino fermo
Valcalepio bianco DOCbiancoVino fermo
Monteregio di Massa Marittima DOC ViognierbiancoVino fermo
Lison classico DOCGbiancoVino fermo
Leverano DOC bianco dolce naturalebiancoVino fermo
Sicilia DOC VermentinobiancoVino fermo
Siracusa DOC biancobiancoVino fermo
Ortrugo dei Colli Piacentini DOCbiancoVino fermo
Campi Flegrei bianco DOCbiancoVino fermo
Galluccio DOC biancobiancoVino fermo
Falerio DOC PecorinobiancoVino fermo
Lugana superiore DOCbiancoVino fermo
Colli Pesaresi DOC biancobiancoVino fermo
Menfi DOC GrillobiancoVino fermo