Ancellotta - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno ancellotta

Il vitigno Ancellotta

Il vitigno Ancellotta si trova soprattutto in Emilia Romagna, ed in particolare nella provicia di Reggio Emilia. Il vitigno Ancellotta concorre alla produzione di diversi vini regionali. Il vino che si ottiene dal vitigno Ancellotta in purezza ha una colorazione molto intensa e viene usato per la produzione di vini da taglio noti col nome di "rossissimo".

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione province Osservazione regioni Anno ins. Gruppi
Ancellotta N. 12 Lancellotta Pordenone, Venezia, Udine Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Sardegna, Sicilia, Toscana Treviso, Verona Piemonte 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Ancellotta

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Ancellotta ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, pentagonale, quinquelobata
  • Grappolo: medio, piramidale, alato, abbastanzaspargolo.
  • Acino: piccolo, sferoidale Buccia: pruinosa, abbastanza spessa, consistente, di colore blu scuro.

Coltura ed allevamento:

I sistemi di allevamento migliori per il vitigno Ancellotta sono il Casarsa, il Sylvoz e il GDC con potatura corta o mista.

Caratteristiche produzione:

Costante e abbondante.

Caratteristiche vino:

Dal vitigno Ancellotta si ottengono vini di media alcolicità, poco acidi, molto ricchi di colore,adatti al taglio.Viene utilizzato anche dall'industria dei mostri concentrati per ricavarne la produzione del "rossisimo" che è utilizzato per conferire, dopo il taglio con altri vini,colore e gradazione alcolica.