Guida alla degustazione dei vini italiani – Quattrocalici

Vernaccia di Serrapetrona

Note degustative per i vini "Vernaccia di Serrapetrona"

La Vernaccia di Serrapetrona è uno ottenuto con una tecnica di vinificazione particolare, che prevede tre fermentazioni successive, utilizzando almeno il 40% di uve sottoposte a leggero appassimento. Il mosto così ottennuto può essere unito al prodotto derivante dalle uve fresche o fatto fermentare prima di essere assemblato. Il vino viene poi sottoposto a spumantizzazione mediante fermentazione naturale, sia in autoclave (Charmat) che con il metodo classico.

Colorerosso
Tipo vinospumante
Strutturadi medio corpo
Qualitàfine, piacevole
Temperatura di servizio10-14°C
Bicchierebicchiere da vino rosso strutturato

Caratteristiche vino

La Vernaccia di Serrapetrona è uno ottenuto con una tecnica di vinificazione particolare, che prevede tre fermentazioni successive, utilizzando almeno il 40% di uve sottoposte a leggero appassimento. Il mosto così ottennuto può essere unito al prodotto derivante dalle uve fresche o fatto fermentare prima di essere assemblato. Il vino viene poi sottoposto a spumantizzazione mediante fermentazione naturale, sia in autoclave (Charmat) che con il metodo classico.

Conduzione della degustazione

La Vernaccia di Serrapetrona, pur essendo uno spumante, va degustata in calici abbastanza ampi, per permettere di apprezzarne i profumi fruttati e floreali. Le temperature di servizio sono intorno ai 12 °C, sia per le versioni secche che per quelle dolci.

Esame visivo

La Vernaccia di Serrapetrona ha colore rubino tendente al granato, con spuma e perlage fini e persistenti. 
 
Rosso rubino con riflessi granati limpido scuro Bollicine fini persistenti

Esame olfattivo

La Vernaccia di Serrapetrona al naso ha profumazione aromatica, leggermente vinosa, con marcate note di frutta rossa matura ed in alcuni casi tendente alla confettura in un sottofondo finemente speziato.
 
abbastanza complesso aromatico fragrante fruttato speziato vinoso
Riconoscimenti olfattivi

Esame gustativo

La Vernaccia di Serrapetrona ha gusto fresco e piacevolmente morbido, la trama tannica è appena accentuata. Ha sapore persistente con finale piacevomente amarognolo.
 
fresco di trama poco accentuata

Abbinamento cibo-vino

La Vernaccia di Serrapetrona nella tipologia secca, può accompagnare i brindisi fuori pasto ma anche essere degustata in abbinamento con formaggi stagionati semiduri e carni bollite con salse. La Vernaccia di Serrapetrona dolce si abbina con i dolci della tradizione marchigiana, tipo gli scroccafusi, le chiacchiere e le castagnole secche (dolci del periodo di carnevale), le beccùte alle noci e fichi secchi o il frustignolo, dolce con miele, cioccolato, mandorle, noci e cedro candito, i brutti ma buoni. Ottima anche con  dolci di pasta frolla, meglio se accompagnati da confetture di more e lamponi.
 
Antipasti con salumi Dolci lievitati Torte e crostate alla frutta Formaggi stagionati

Argomenti correlati

  •  
  • Contatti professionali

  • Libri e Accessori consigliati da Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social