La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Fiano è considerato tra i migliori vitigni a bacca bianca Italiani. Viene coltivato prevalentemente nella provincia di Avellino ma si è diffuso anche in Puglia e, recentemente, in Sicilia.  Il nome Fiano sembra che derivi dal nome di una popolazione Ligure delle Alpi Apuane sopraffatta dai Romani e, migrate, nel secondo secolo a.C. in Campania. In questo esodo sembra abbiano portato con sè la vite Apuana, poi divenuta Apiano, poi Afiano e infine Fiano. Il vitigno Fiano è fin dall'800 documentato non solo in Irpinia ma anche nella provincia di Caserta, in Puglia e in Basilicata. Precedentemente era sicuramente diffuso anche nel resto della Campania. Per la presenza del Fiano in Puglia dobbiamo risalire a Carlo II d'Angiò che, intorno alla fine del 1200, fece importare da Cava dei Tirreni 16000 piante di Fiano verso Manfredonia. Probabile però la sua presenza in terra pugliese anche in epoche precedenti.

Fiano

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitignilocali
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniAbruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria
Raccomandato regioniCampania

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, orbicolare, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

compatto, grandezza media, piramidale. Ali nel grapppolo: 1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma elissoidale, con buccia poco pruinosa e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Fiano è di colore Giallo paglierino, più o meno intenso. Al palato è fruttato, complesso.

Caratteristiche colturali e produttive

Vigoriaelevata
Produttivitàscarsa

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori